menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'iniziativa: Vietato Mollare Tour, 2.700 chilometri in moto per la ricerca contro la Sclerosi Multipla

In sella alle loro moto Oscar Civiletti e Paolo Pirozzi (due volte giro del mondo in Ducati) faranno tappa anche a Perugia. Il tour finanzierà un importante progetto di ricerca

E' partito da Palermo il 7 maggio il “Vietato mollare tour”: in sella alle loro moto Ducati Oscar Civiletti, giovane con la Sclerosi Multipla  e Paolo Pirozzi, il campione che ha fatto due volte il giro del mondo in Ducati, percorreranno 2.700 chilometri lungo tutto il Paese. Passeranno per Villa San Giovanni (RC), Castrovillari (CS), Avellino, Bari, Pescara, Perugia, Bologna, Treviso, Venezia, Milano, Verona, Genova, Siena e arriveranno a Roma il 25 maggio 2016, Giornata Mondiale della Sclerosi Multipla.

Lungo il viaggio, incontreranno i rappresentanti e i volontari delle Sezioni provinciali AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) e saranno ospiti di eventi realizzati per l’occasione dai Ducati Owner Club per sensibilizzare sulla sclerosi multipla, raccogliere fondi per la ricerca scientifica e testimoniare il valore dell’indipendenza, la capacità della persona con SM di guidare il proprio destino e la propria storia, senza mai smettere di perseguire i propri obiettivi e di dare realtà ai propri sogni.

Per l’occasione, il presidente di AISM della sezione di Perugia Luca Conte, insieme agli amici del Ducati Club Perugia, organizzeranno l’evento sabato 14 maggio.  Alle ore 16.00 si inizierà con un giro in moto con partenza dal ristorante Caravelle di Torricella (Pg). Seguirà, alle ore 20.30, una cena presso lo stesso ristorante. “Vietato Mollare Tour” ha avuto il supporto di TIM , Ericsson, Huawei, Italtel e Ducati Service Appia. I fondi raccolti grazie a questi partner e ai donatori che il Tour incontrerà consentiranno di finanziare un progetto di ricerca AISM, che coinvolgerà 4 Centri neurologici italiani con l’obiettivo di personalizzare le attività di riabilitazione per persone con SM che hanno difficoltà agli arti superiori.

Lo studio finanziato dal tour e dai suoi partner renderà possibile una riabilitazione personalizzata a braccia e mani. Lo studio, coinvolgerà 4 centri neurologici italiani, permetterà di personalizzare le attività riabilitative a persone con SM che hanno difficoltà agli arti superiori. Deficit di forza, di coordinamento, di sensibilità sono tra i sintomi più comuni della sclerosi multipla, malattia che coinvolge in particolare i giovani.

Spesso, gesti banali come prendere un bicchiere d’acqua, scrivere, allacciarsi il casco della moto non sono così immediati, hanno bisogno di lunghi periodi di riabilitazione, grazie alla quale è possibile riacquistare sicurezza e autonomia.

Sono circa ottanta i sintomi della SM, imprevedibili e spesso invalidanti, talvolta possono interferire e modificare la normale funzionalità dei nostri movimenti, da quelli più semplici a quelli più raffinati di braccia e mani. Il deficit a carico degli arti superiori, spesso considerato meno grave rispetto a quello delle gambe e del cammino, nella pratica clinica, ancora richiede maggiori informazioni e dati.

Lo studio che verrà finanziato con il progetto “Vietato mollare tour”, pari al valore di 79.800 euro, impegnerà per due anni una equipe di ricercatori.

La sezione AISM di Perugia nasce negli anni '90 per opera di un piccolo gruppo di volontari, per supportare le esigenze di tutte le persone coinvolte nella Sclerosi Multipla presenti nella provincia e nella Regione Umbria. Dal 2011 è attivo il Gruppo Operativo di Foligno, sede di riferimento anche per Spoleto e la Valnerina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento