menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Italy, alla Stranieri torna il festival delle culture del cibo e dell'ospitalità: edizione on line e "tappa" finale a Castelluccio

L'appuntamento si svolgerà dal 14 al 16 aprile. Appendice dell'evento, una giornata all'insegna dell'enogastronomia nel piccolo centro della Valnerina

In Italy, il festival delle culture del cibo e dell'ospitalità torna dal 14 al 16 aprile con un programma di incontri online e una appendice in presenza, a Castelluccio di Norcia, il 30 giugno.

Organizzato dal corso di laurea Mico - Made in Italy Cibo e Ospitalità – nato tre anni fa alla Stranieri e primo corso del genere in Italia, l’evento riprende in modalità online, dopo essere stato annullato, lo scorso anno, a causa della chiusura.

Visibile sulla pagina Youtube e sul sito dell’ateneo, In Italy 2021 raggiungerà molte scuole superiori italiane ma anche un pubblico di esperti e appassionati che potranno seguire l’evento da casa, guardandolo anche successivamente al suo svolgimento.

Ad aprire il Festival, insieme al neo rettore Valerio De Cesaris, sarà Giovanni Capecchi, presidente del Mico. Seguiranno per tre giorni numerosi incontri che coinvolgeranno i massimi esperti del settore, come Riccardo e Marta Cotarella per il mondo del vino, lo studioso del cibo Allen J. Grieco, dell’Università di Harvard, il giornalista e conduttore tv Marcello Masi, tra gli altri.

"In Italy – commenta Giovanni Capecchi - è prima di tutto un’ulteriore importante occasione formativa per i nostri studenti: tre giorni con ospiti illustri per riflettere su temi di fondamentale importanza e attualità. Ma In Italy è anche altro: un momento per rafforzare i rapporti con il mondo delle imprese del territorio che operano nell’ambito delle produzioni tipiche e del turismo, una manifestazione che ci permette di dialogare con gli studenti delle scuole superiori e con gli appassionati e i professionisti di settore. Nell’ultimo anno gli iscritti al Mico sono raddoppiati: è il segno di un percorso formativo che è sempre più conosciuto per il suo carattere fortemente innovativo".

Ma In Italy è anche cultura agroalimentare e turistica del territorio: numerose saranno infatti nel corso del festival le testimonianze di figure di spicco delle maggiori organizzazioni di settore, come Coldiretti, Unwto (Organizzazione mondiale del Turismo), Federazione italiana circoli enogastronomici, Università dei Sapori, Aidda  e molte altre.

E nell’aspettativa di una piena ripresa post pandemia, Giovanni Capecchi ha voluto organizzare una appendice in presenza: il 30 giugno, infatti, la manifestazione farà tappa a Castelluccio di Norcia per una giornata all’insegna dell’enogastronomia, della cultura del turismo e delle produzioni tipiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento