Un piccolo grande libro, scritto dall’illustre giurista Antonio Palazzo, incrocia diritto e letteratura

In un libriccino di sole 74 pagine c’è un mondo di sapere, declinato in una somma di concetti etico-giuridici

Un piccolo grande libro (“Genitorialità pirandelliana”, Ali&no editrice, euro 10), scritto dall’illustre giurista Antonio Palazzo, incrocia diritto e letteratura.

Il diritto concerne la genitorialità. Il campo in cui lo studio si dilata e si dipana è quello della drammaturgia pirandelliana.

Da notare peraltro che il nonno materno del professor Palazzo, palermitano doc, era amico personale di Luigi Pirandello. Ed esiste quindi un filo rosso, anche parentale, che lega il nostro Accademico dei Giurisprivatisti Europei col grande scrittore di Girgenti (Agrigento), premio Nobel per la Letteratura nel 1934.

Nei circa quaranta drammi pirandelliani, che si sommano a romanzi, novelle e scritti poetici, viene spesso toccato il tema della genitorialità, considerata nei suoi aspetti sociali e antropologici, che Palazzo si diverte ad indagare alla luce dei principii vigenti all’epoca in cui è vissuto l’autore e ai nostri giorni.

Precisando che, solo due anni dopo la morte dello scrittore, fu iniziata la riforma del codice civile, mediante l’approvazione di un principio che consentiva all’ascendente legittimo di chiedere la legittimazione del discendente. Si tratta di casi complessi e interessanti, legati anche a crisi di rapporti affettivi, a scelte obbligate o volute, al tema dell’alienazione e anche della pazzia.

Antonio Palazzo – ormai a pieno diritto “civis inquilinus honorarius” della città del Grifo – propone una serie di narrazioni pirandelliane con casistiche che intersecano il momento socio-affettivo con quello giuridico.

La conclusione, in quarta, propone questa riflessione: “L’evoluzione del costume esige quella del diritto familiare, ma non avverrà sempre che gli interessati ricorrano al diritto per regolare i loro rapporti, dominati dai sentimenti che rimangono all’interno del cuore umano”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In un libriccino di sole 74 pagine c’è un mondo di sapere, declinato in una somma di concetti etico-giuridici. Oltre a una congerie di sentimenti che rendono la lettura interessante, ricca di spigolature umanissime e sempre attuali. Bravo a questo maturo, ma vigilissimo studioso che ci onora con la sua personale amicizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento