menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umbria Jazz, atto terzo.Una serata dedicata a Tenco: il programma completo

Gino Paoli sul palco del Santa Giuliana insieme a Giuliano Sangiorgi e Danilo Rea

Palchi allestiti. Strumenti fuori dalle custodie. Terzo giorno di Umbria Jazz tra artisti di strada, concerti nelle tradizionali location e qualche piccola novità. Protagonista di questa edizione il Santa Giuliana come sempre che questa sera si animerà con le note di Kim Prevost.

Il concerto - Umbria Jazz 17 dedica una delle sue serate più importanti a Luigi Tenco, nel cinquantesimo anniversario della morte, e più in generale alla canzone d'autore italiana, che con il suo enorme patrimonio ha contribuito a creare una sorta di via nazionale al jazz. E' una  ulteriore tappa dell' incrocio tra uomini del jazz e cantautori che il festival sta esplorando, soprattutto negli anni più recenti, con spettacoli di grande successo e nello stesso tempo di sostanza artistica. Nell'ultima edizione di Umbria Jazz Winter, per esempio, il concerto di apertura, con Paolo Fresu e Gaetano Curreri, voce degli Stadio, aveva come tema "il jazz di Fabrizio De Andre' e Lucio Dalla". Tema che viene ripreso e sviluppato, assieme ad altri, anche in questa serata estiva di Umbria Jazz.  Con questo progetto fa il suo esordio a Umbria Jazz Giuliano Sangiorgi, voce dei Negramaro, mentre è un ritorno quello di Gino Paoli, che con Danilo Rea forma ormai un duo consolidato.  Nel programma della serata il ruolo centrale  è quello di Mauro Ottolini, trombonista, tubista e soprattutto creatore di progetti originali come quello su Seven Changes, la pellicola di Buster Keaton, che è andato in scena la scorsa edizione di Umbria Jazz. Con Ottolini ci saranno  la sua band (Roberto De Nittis, piano; Stefano Menato, sax,clarinetto; Riccardo Di Vinci, contrabbasso; Paolo Mappa, batteria) più una orchestra di una trentina di elementi (arrangiamenti e direzione sono dello stesso Ottolini) e voci soliste (Vanessa Tagliabue Yorke, Kento & DJ Fuzzten, Bocephus King).

Giardini Carducci – Vista mozzafiato e jazz non finire ai giardini Carducci. Si parte alle 13 con gli immancabili Accordi e Disaccordi, il trio che da anni ormai imperversa tra le vie del centro storico. Alle 14.30 Shake 'Em Up Jazz Band mentre alle 16 salirà sul palco il finalista di Conad Jazz Contest. Non mancheranno neanche gli Huntertones (ore 19) e i Delta Wires Blues Band (1.00).

Bottega e Corso Vannucci -  Alla Bottega del vino si alterneranno due gruppo. Il pranzo sarà accompagnato dalle note di Kim Prevost & Bill Solley. Aperitivo, invece, al titmo di Max Gallo Quartet. Presenti anche i Funk Off con la loro street parade tra le vie del centro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento