Umbria Jazz 2019, Gazzè e Britti nonostante la pioggia. Con lo zampino di Manu Katché e Flavio Boltro

I due musicisti romani sul palco con un progetto blues e un tuffo nei loro grandi successi. Ad aprire la chitarra di Robben Ford

Più forte dei nuvoloni e della pioggia. Il primo atto all'Arena Santa Giuliana di Umbria Jazz 2019 è andato in scena. Sul palco Max Gazzè e Alex Britti, in quartetto con Manu Katché e Flavio Boltro. Spazio ai vecchi successi, rivisti e corretti in salsa blues, una sorta di ritorno alle origini per i due artisti romani. 

Ad aprire le "danze" Robben Ford e la sua band. Un'ora ad alta tensione per gli amanti della chitarra e non solo

Potrebbe interessarti

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Pancia gonfia, ecco le cause e i rimedi naturali

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Peperoncino, tutti i pro e i contro di una spezia molto amata da tanti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Sostiene un esame a Medicina e precipita dalle scale dell'Ospedale: muore a soli 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Tragedia all'ospedale, studentessa universitaria cade dalle scale e muore

  • Umbria, sparatoria in pieno centro a Terni: carabiniere ferito

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento