Umbria Jazz 2019, Gazzè e Britti nonostante la pioggia. Con lo zampino di Manu Katché e Flavio Boltro

I due musicisti romani sul palco con un progetto blues e un tuffo nei loro grandi successi. Ad aprire la chitarra di Robben Ford

Più forte dei nuvoloni e della pioggia. Il primo atto all'Arena Santa Giuliana di Umbria Jazz 2019 è andato in scena. Sul palco Max Gazzè e Alex Britti, in quartetto con Manu Katché e Flavio Boltro. Spazio ai vecchi successi, rivisti e corretti in salsa blues, una sorta di ritorno alle origini per i due artisti romani. 

Ad aprire le "danze" Robben Ford e la sua band. Un'ora ad alta tensione per gli amanti della chitarra e non solo

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Follia sul treno: ha il biglietto, ma picchia lo stesso il controllore

Torna su
PerugiaToday è in caricamento