menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Umbria in piedi, centinaia di scatti per "urlare" al mondo le nostre bellezze

Nasce il concorso per rimediare ai danni d'immagine prodotti dal terremoto

Nasce l’iniziativa #UMBRIAINPIEDI, dalla collaborazione tra gli attivissimi ragazzi di “Fiorivano le viole” e i siti “tuqui.it” e peekingaround.com”.Sono partiti con qualche messaggio whatsapp nei quali si esprimeva preoccupazione per i drammatici numeri del turismo in Umbria. Dati negativissimi, connessi  agli eventi sismici mal comunicati, fino a generare diffuso allarme nei turisti, anche per zone non toccate dall’evento.

Sono seguiti momenti di attiva interlocuzione, incontri per creare, su Instagram, un contest che si è dipanato dall’8 aprile al 25 giugno. Sono state condivise centinaia di foto #umbriainpiedi, accomunate dal fatto che in ogni scatto fossero efficacemente effigiati, appunto, i piedi.

Insomma: una critica sacrosanta alla disinformazione e una precisa volontà di recupero. Sono stati selezionati i 20 migliori scatti, votati da una giuria variamente composta. Le foto da ieri punteggiano vari spazi di via della Viola e dintorni. “Tuqui, dice il promo, ha radici in Umbria e la testa altrove. L’Umbria è raccontata come solo può fare un’innamorata dell’arte, della natura, del cibo e del buon vino”.

Quanto a peekingaround.com, si parla di “startup in embrione, pronta a spalancare le porte dell’Umbria, offrendo attività per far conoscere i piccoli borghi, l’Umbria nascosta che da soli non riuscireste a scoprire”. Iniziativa di significato economico, morale, civile e culturale: da tenere d’occhio!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento