Sabato, 13 Luglio 2024
Eventi

L'Umbria del "food" sempre più solida e strutturata: presentata la delegazione regionale APCI - Associazione Professionale Cuochi Italiani

La delegazione verrà presentata ufficialmente il 21 Marzo a Como, quando salirà sul palco delle Stelle della Ristorazione in occasione dell’Assemblea Nazionale APCI, per illustrare obiettivi e progetti

Prende vita ufficialmente la delegazione umbra di APCI - Associazione professionale cuochi italiani, costituita dagli Chef Paolo Trippini (Candidato ad assumere la carica di Presidente), Marco Faiella (attuale Presidente e Delegato Nazionale A.P.C.I), Lorenzo Cantoni (Delegato), Alessandro Lestini (Delegato), Federico Russo (Delegato), Stefano Sorbini (Delegato) e Chiara Comparozzi (Delegata).

Obiettivo principale del neo nato sodalizio è quello di “Dare identità, voce ed autorevolezza all’importante lavoro che chef e produttori umbri svolgono quotidianamente, per accrescere consapevolezza e notorietà sull’ Umbria, anche dal punto di vista della ristorazione e dell’enogastronomia, accendendo i riflettori sul nostro territorio e sulla sua cultura alimentare”. Questi intenti verranno illustrati nel corso della presentazione ufficiale della delegazione il prossimo 21 Marzo a Como, quando salirà sul palco delle Stelle della Ristorazione in occasione dell’Assemblea Nazionale APCI.

Il via al progetto APCI UMBRIA è stato fortemente voluto da Sonia Re Direttore Generale di APC e sostenuto dall’attuale presidente regionale Marco Faiella.

Tutto ciò servirà a raccontare un territorio e portare il suo patrimonio agroalimentare fuori dalla regione anche attraverso gli appuntamenti, i palcoscenici e la rete di contatti che APCI metterà a disposizione degli associati umbri a livello nazionale e internazionale. Ma soprattutto contribuirà a creare un network virtuoso di chef umbri e addetti al settore, che facendo parte di una struttura già organizzata su scala internazionale e già presente nei più importanti tavoli di lavoro dedicati al mondo della ristorazione, potrà sicuramente essere più operativo, reattivo e rappresentare al meglio l’Umbria del food.

Paolo Trippini e il gruppo di lavoro che si è costituito intorno alla sua candidatura, hanno le idee ben chiare e vede in Apci Umbria un vero punto di coordinamento per tutte le attività legate al mondo della ristorazione, della promozione e della formazione in tale ambito.

“Sono tanti i progetti e gli appuntamenti che ci aspettano nei prossimi mesi per far conoscere la nostra Regione, ma uno dei punti del nostro programma a cui teniamo di più – afferma lo chef Trippini – è sicuramente l’attuazione di un Protocollo Operativo per gli Stage, perché vogliamo garantire agli studenti che vogliono partecipare a momenti di formazione all’interno delle nostre realtà, la massima efficacia di tali attività. Le scuole che vorranno inserire i loro studenti attraverso degli stage nei nostri ristoranti, avranno l’assoluta certezza che si tratterà di veri momenti formativi con un protocollo d’intesa siglato sia dallo chef/ristoratore, ma sia anche dallo studente che alla fine potrà valutare il suo percorso”.

Altro punto importante sarà la presenza di Apci Umbria ai più importanti eventi ed appuntamenti di settore, con spazi dedicati all’Umbria e ai suoi chef, ma anche ai suoi prodotti e alla sua cultura.

Inoltre attraverso i canali di comunicazione messi a disposizione da APCI, verrà data ampia visibilità ai protagonisti del food umbro con attività social e stampa, presenza sui media di settore e partecipazione a eventi promozionali nel Mondo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Umbria del "food" sempre più solida e strutturata: presentata la delegazione regionale APCI - Associazione Professionale Cuochi Italiani
PerugiaToday è in caricamento