rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Eventi

Umbria Antica, un festival itinerante per scoprire la storia e le civiltà del passato della regione

Tre civiltà, 3000 anni di storia, 7 luoghi simbolici, 27 lezioni divulgative di storia e archeologia tenute dai più importanti esperti del settore

Un mese di appuntamenti per conoscere la storia e le radici dell'Umbria, alla scoperta dei popoli e delle civiltà del passato che hanno popolato la regione.

Ecco cos’è il Festival Umbria Antica: un evento itinerante nei luoghi che custodiscono la storia antica per far conoscere il patrimonio artistico e culturale dell’Umbria 3 civiltà, 3000 anni di storia, 7 luoghi simbolici, 27 lezioni divulgative di storia e archeologia tenute dai più importanti esperti del settore. E un sito multimediale che diffonderà questi e tanti altri contenuti.

La prima edizione del Festival dell’Umbria Antica, in programma dal 4 al 26 giugno 2022 sarà completamente gratuita fino a esaurimento posti.

Farà tappa ad Amelia (4 giugno), Spello, (5 giugno), Spoleto (10 giugno), Tuoro sul Trasimeno (18 giugno), Gubbio (19 giugno), Area archeologica di Otricoli (25 giugno) e Area archeologica di Carsulae (26 giugno).Scopri qui il programma completo del Festival con i luoghi e gli orari: Il festival - Umbria Antica (festivalumbriantica.it).

Il Festival sarà aperto dall’antichista Giulio Guidorizzi che il 4 giugno parlerà ad Amelia del grande racconto di Roma antica, mentre il linguista e glottologo Augusto Ancillotti il 26 giugno a Carsulae chiuderà descrivendo le tante sfumature del mondo italico.
 
Tra gli ospiti ci saranno anche Giovanni Brizzi, Ermanno Gambini, Arnaldo Marcone, Luana Cenciaioli, Giovanni Alberto Cecconi, Francesco Marcattili, Livio Zerbini, Enrico Zuddas, Federico Marazzi, Elena Percivaldi, Paolo Braconi, Gabriella Sabatini, Stefano Mammini, Valentino Nizzo, Stefano Grilli, Alessandra Bravi, Elena Trippini, Alessandro Vandelli.
 
Il Festival darà voce anche ai custodi della bellezza di questi luoghi: alcuni tra i responsabili dei siti archeologici e museali coinvolti nel progetto Umbria Antica. Per esempio Paola Mercurelli Salari, direttrice della Rocca Albornoz-Museo nazionale del Ducato di Spoleto, Silvia Casciarri, direttrice della Area Archeologica di Carsulae, Roberto Borsellini, responsabile Museo Civico Palazzo dei Consoli di Gubbio.


I tanti appassionati che non potranno partecipare alle sette tappe del Festival potranno comunque risentire le lezioni che saranno pubblicate sotto forma di podcast e in alcuni casi video. Questi contenuti si aggiungeranno alla ricca libreria multimediale e digitale che comprende anche video informativi su come arrivare ai siti archeologici, walk tour, trailer per la promozione turistica e tanto altro ancora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria Antica, un festival itinerante per scoprire la storia e le civiltà del passato della regione

PerugiaToday è in caricamento