rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Eventi

LETTI PER VOI “Ti porterò nello Yucatan”, il primo romanzo di Silvana Moretti

Ora Silvana racconta, e si racconta, proiettandosi in una storia di passione e tradimento, in cui spesso si cala e si immedesima, quando non prende le distanze da una figura di donna modernissima e insieme rigorosa e coerente

Silvana Moretti, dalla cucina alla fiction. Si chiama “Ti porterò nello Yucatan” il suo primo romanzo… d’amore (Bertoni editore, euro 15).

Dall’amore per la gastronomia a quello che esalta il sentimento e l’eros. Conosciamo Silvana per le numerose pubblicazioni, scritte a quattro mani con l’amica Ida Trotta. Si tratta di volumi poderosi e ponderosi, di taglio storico e antropologico, sui quali l’Inviato Cittadino ha messo mano come curatore o prefatore. Libri che parlano di erbe, di sapori e saperi antichi, rivisitati alla luce di una vigile conservazione, ma anche di un’ardita e inesausta sperimentazione.

Ora Silvana racconta, e si racconta, proiettandosi in una storia di passione e tradimento, in cui spesso si cala e si immedesima, quando non prende le distanze da una figura di donna modernissima e insieme rigorosa e coerente. Flectar, non frangar, come il giunco sospinto dalla corrente. Non tradisce se stessa, ma attraversa l’oceano dei sentimenti, disvelando le pieghe e le piaghe dell’animo, esacerbato dalla disfatta del tradimento. Ma sempre con una nota di ribellione. Perché solo chi cade può rialzarsi.

L’amica scrittrice e poetessa Barbara Bracci scrive una nota introduttiva di livello. Il cinefilo e poeta Bruno Mohorovich le ha dedicato una lirica d’amore. Ben ha fatto Jean Luc Bertoni (l’uomo dell’Orso) a inserire questo libro in catalogo.

Un libro di passione e di passioni, di cadute e risalite. E si adatta perfettamente alla bisogna l’esergo einsteniano: “La vita non ti dà le persone che vuoi, ti dà le persone delle quali tu hai bisogno: per amarti, per odiarti, per formarti, per distruggerti e per renderti la persona che era destino tu fossi”.

E a noi Silvana piace così com’è: né più, né meno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LETTI PER VOI “Ti porterò nello Yucatan”, il primo romanzo di Silvana Moretti

PerugiaToday è in caricamento