menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

RUBRICA Visto per voi, al Teatro Bicini lo spettacolo "Dove eravamo rimasti?"

Teatro Franco Bicini di via del Cortone. Sul palcoscenico il collaudato duo del “Teatro canzone Fiorucci-Pecorari” con “Dove eravamo rimasti?”. Frase pronunciata da Enzo Tortora, al suo rientro in Rai, dopo l’esilio legato alle false accuse e al clamoroso errore giudiziario che lo ridussero incarcerato ed umiliato. Lo spettacolo, tra musica e engagement, ripercorre decenni di storia italiana, connotata da fatti e misfatti, episodi per niente commendevoli. Ricordando vittime incolpevoli di mafie e malaffari, di delinquenza mascherata da politica. 

RUBRICA Il teatro visto per voi: Mariella Chiarini in “Eleonora, ultima notte a Pittsburg”

Così ritroviamo gli attentati a Falcone, Borsellino e Dalla Chiesa. Tra Vittorio Arrigoni e il suo disperato appello “restiamo umani!” sotto l’egida della frase di Brecht: “Beato il Paese che non ha bisogno di eroi”. Tra preti di frontiera (don Gallo) e Nicola Calipari, ucciso dai militari statunitensi a Bagdad e tante “altre piccole stelle rubate alla Luna”. 

LA RUBRICA Il teatro visto per voi: "D'inverno in città", performance al Cut di Roberto Ruggieri

La viltà di Schettino e la frase del comandante De Falco,“Vada a bordo, cazzo!”, ripetuta come estremo richiamo alla responsabilità. Poi Ilaria Alpi, i 100 passi di Peppino Impastato, insieme al tormento di tanti incolpevoli uomini e donne di questo Paese. Con tributi a De Andrè e a tanti altri “vangeli” scritti da uomini di buona volontà, Monica Pecorari e Stefano Fiorucci ci ricordano che, forse, nessuno di noi può dirsi perfettamente innocente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento