menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Miles gloriosus plautino, progetto di cultura europea al Pavone per le scuole

Una due giorni di cultura… non barbosa. Quella che ha visto, al teatro del Pavone, la presenza di numerose scuole, cittadine e non, coinvolte nel progetto “Plauto nelle scuole”. Rappresentazioni in matinée del “Miles gloriosus” di Plauto (non “soldato glorioso”, ma “vanaglorioso, spaccone”). Scopo dell’iniziativa: portare in giro per l’Italia l’opera del commediografo latino che trasformò l’atellana in un prodotto scritto, sebbene con ampi spazi all’improvvisazione. Facoltà che è stata esercitata con discrezione da un gruppo di attori di eccellenza, riuniti sotto il brand dell’acronimo TEP (Teatro Europeo Plautino). Tra loro, giovani artisti nazionali, provenienti da diverse regioni, più il perugino Jacopo Costantini.

Gli eventi teatrali itineranti muovono dal 2013 e hanno appuntato ben 80 bandierine in altrettante città italiane. Entro l’anno, le città coinvolte raggiungeranno il numero di 100: da Reggio Calabria a Como. Il progetto ha inoltre ricevuto il patrocinio dell'U.N.E.S.C.O. (Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco) come attività di divulgazione della cultura classica.

L'idea di portare il teatro classico a contatto con gli studenti degli istituti superiori italiani mira a favorire un confronto più approfondito con il mondo antico, fondato non solo su un approccio teorico,­ ma soprattutto sul teatro come strumento di conoscenza e di… divertimento. Maggiori informazioni sul sito https://www.plauto.eu/plauto-nelle-scuole/.

Al Pavone, in un clima di attenzione e ilarità, erano presenti i licei cittadini, tra i quali l’Alessi e il Galilei. Ma anche scuole del tuderte. Gli attori: Pirgopolinice: Massimo Boncompagni;  Palestrione: Jacopo Costantini; Pleusicle\Sceledro\Milfidippa: Fabio Facchini;  Periplectomeno\ Artrotrogo: Riccardo Bartoletti;  Filocomasia: Sara Castiglia;  Acroteleuzia: Valentina Donati. La puntuale regia è di Cristiano Roccamo, direttore artistico del “Plautus Festival”, che si svolge in un’arena da oltre 1000 posti a Sarsina (paese natale del commediografo) in estate, su iniziativa  ministeriale. Una felice occasione in cui cultura non fa rima con noia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento