Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Eventi

Al Bicini, ultima prova “aperta” della Perugia Big Band prima delle numerose kermesse estive

È molto piaciuto ai perugini l’esperimento che ha aperto le porte del Bicini, e sollevato il velame che tradizionalmente copre la preparazione delle performance artistiche musicali

Al Bicini, ultima  prova “aperta” della Perugia Big Band, prima della partecipazione alle numerose kermesse estive, qua e là per lo Stivale. È molto piaciuto ai perugini l’esperimento che ha aperto le porte del Bicini, e sollevato il velame che tradizionalmente copre la preparazione delle performance artistiche musicali.

Al pubblico è stata offerta la possibilità di vedere come nasce un pezzo, come viene montato nelle sue varie parti, come cresce, fino a divenire esecuzione inappuntabile. A ingresso libero e con la possibilità di dire la sua. Insomma: prove “democratiche” che la prestigiosa compagine perugina di professionisti ad altissimo livello ha voluto donare ai suoi tanti ammiratori. I quali hanno scoperto quanto sia difficile armonizzare, scegliere modalità esecutive, operare opzioni artistiche di vaglia. Vedendo di quali e quante difficoltà sia lastricato il percorso che porta all’eccellenza.

Ieri sera, ad esempio, la messa a punto di “April in Paris” si è protratta per quasi un’ora, con prove di assolo e di sezioni, e il mitico Davide Tassi che sinatreggiava. Essendo impossibile elogiarli singolarmente, l’Inviato Cittadino – che conosce e stima i musicisti della PBB – esprime un particolare apprezzamento per l’assolo del sax contralto Alberto Mommi, apparso particolarmente in forma. Perugia ringrazia di cuore la “sua” Big Band e si prenota per assistere ai concerti che punteggeranno la stagione estiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Bicini, ultima prova “aperta” della Perugia Big Band prima delle numerose kermesse estive

PerugiaToday è in caricamento