Stop a fumo ed alcol tra giovanissimi, l'evento finale il 27 maggio al Barton Park

Una giornata di testimonianze e premi agli studenti, per promuovere la salute di bambini e ragazzi e sottolineare l'importanza di corretti stili di vita che tengano lontani alcol, fumo e droga

Foto Barton Park

È la giornata conclusiva del progetto “I love me: I'm alchol, smoke and drug free”, promosso dagli Amici della Radioterapia oncologica, dall'associazione Giacomo Sintini e da Sostare insieme con le famiglie per combattere il cancro. Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Cassa di risparmio di Perugia, ha visto partecipare oltre 1.500 ragazzi, tra alunni di scuole primarie, secondarie di primo e di secondo grado, con i quali è stato organizzato un intenso e significativo ciclo di incontri nell'anno scolastico che sta per concludersi.

«Grazie all'accurata opera di sperimentazione di metodi e strumenti effettuata da parte della nostra equipe tecnico/scientifica (psicologi e medici) sin dall’anno 2015 – spiegano i promotori del progetto -, abbiamo potuto strutturare un modello, ormai sistematizzato di intervento, che abbiamo messo in atto in modo capillare nell’anno scolastico 2018-2019. Ci siamo rivolti, con modalità specifiche, ai differenti ordini scolastici: scuole secondarie di secondo livello, dove poter dare strumenti e conoscenze a ragazzi che purtroppo spesso già conoscono direttamente tali fenomeni; scuole secondarie di primo livello, dove ormai sempre più frequentemente si rilevano i primi contatti con queste sostanze; scuole primarie, dove poter effettuare un’attività di prevenzione primaria e fornire conoscenze e strumenti prima che i ragazzi entrino in contatto con tali fenomeni».

Realizzati anche incontri di formazione specifica per gli insegnanti delle scuole coinvolte per dare continuità al progetto e con gli stessi genitori dei ragazzi. Tutti gli appuntamenti sono stati curati e realizzati da psicologi dell’Aronc - con formazione specifica nell’ambito delle tossicologie e delle attività con i ragazzi - e da medici strutturati e specializzandi del reparto di Radioterapia oncologica dell’ospedale Santa Maria della misericordia di Perugia.

E lunedì 27 maggio, dalle 9, all'interno del Barton park si terrà l’evento finale del progetto, nel quale saranno valorizzati i contenuti emersi negli incontri: sarà dato spazio a importanti testimonianze – compresa quella del campione Giacomo Sintini - e sarà consegnato un riconoscimento alle scuole che hanno partecipato al progetto.

Potrebbe interessarti

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

  • La favola di Ferragosto: mamma Cristina e il piccolo Lorenzo più forti delle complicazioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento