Sabato, 13 Luglio 2024
Eventi

Tanganica, il calcio e la stand up comedy. Daniele Fabbri: "Temevo di perdermi la partita e invece me la guardo e ve la racconto a modo mio"

Il comedian sarà con Sandro Canori il commentatore della partita Italia-Albania nelle seconda giornata del festival dell'umorismo

Partiamo dalla base. Cosa è la stan up comedy? Spiegato semplice: “È cabaret, ma per soli adulti. Con un linguaggio, diciamo così, piuttosto diretto su temi, spesso e volentieri, non proprio per bambini”. Daniele Fabbri, comedian romano ma con un legame piuttosto stretto con l’Umbria, è una delle Tanganica All Stars e sarà tra i protagonisti della maratona che il festival ha in programma per sabato 15 ai giardini del Frontone nella serata centrale del festival dedicato all’umorismo. Sarà anche una delle due voci che commenteranno la partita di calcio Italia-Albania degli Europei, in programma alle 21. “Un commento in diretta dell’incontro, ma un commento di quelli che gli amici farebbero al bar - spiega - con il coinvolgimento di tanti altri artisti, anche e soprattutto non esperti di calcio”. “Potenzialmente uno spettacolo il giorno dell’esordio della Nazionale sarebbe stato un rischio. Quando ho capito che i giorni coincidevano mi sono detto ‘Ecco me la perdo’. Ma poi Matteo (Slovacchia, di Occhisulmondo, ndr) mi ha fatto capire che non avevo capito. Perché l’idea era quella di fare uno spettacolo con la partita, di commentarla”. E, quindi, eccolo qua, insieme a Sandro Canori principalmente, ma non solo, a raccontare le azioni, gli aneddoti, “ci siamo preparati qualcosa certo, facciamo finta di fare le cose per bene, ma saranno poi il momento, la partita, quello che accade ad alimentare il nostro racconto”. Sarà divertente. “Sarà divertente, è il nostro obiettivo. Coinvolgeremo tanti amici in un gioco che vuole riprodurre quello che accadrebbe nel salotto di ogni casa, al tavolo di un bar di fronte allo schermo”.

E l’Umbria? “L’Umbria la conosco, Uno dei miei migliori amici ha scelto di vivere qui dopo l’università. Mi è capitato di venire diverse volte anche da turista. Di conoscere persone del posto, di uscire con loro. In Umbria c’è qualcosa che altrove si trova più difficilmente: la volontà di fare serata, che ovviamente non sarà tutte le volte, indipendentemente da età, impegni familiari e altro. Si esce per divertirsi anche tra adulti”. E per chi fa stand up comedy cosa c’è di meglio allora se non un palco perugino?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tanganica, il calcio e la stand up comedy. Daniele Fabbri: "Temevo di perdermi la partita e invece me la guardo e ve la racconto a modo mio"
PerugiaToday è in caricamento