Dall’Umbria alla Francia, un progetto artistico per ripartire dopo il terremoto. Si comincia domani a Spoleto

Alla Rocca Albornoziana, “Un territorio in viaggio. Rendez Vous une Danse pour la Terre Una Danza per la Terra”

Eventi dall’Umbria alla Francia… un progetto artistico articolato per ripartire dopo il terremoto. Alla Rocca Albornoziana, “Un territorio in viaggio. Rendez Vous une Danse pour la Terre Una Danza per la Terra”: dal 23 maggio al  30 dicembre 2019.

“Rendez Vous” è un progetto per la valorizzazione del patrimonio e dell’ambiente attraverso la Danza e l’Arte.

Ci dice la cantante e performer Carole Magnini (che abbiamo apprezzato nel corso di vari eventi, fra canto, tango, recitazione e danza): “È  un contenitore artistico che propone, dal 2012, spettacoli e progetti artistici, culturali e didattici, mettendo in scena sia giovani artisti emergenti che scuole pubbliche e private, ma anche personalità di fama nazionale e internazionale”.

In concreto, di che si tratta?

“Vuole essere uno spazio per la sensibilizzazione e la valorizzazione del patrimonio paesaggistico, culturale e artistico della città, per il pubblico residente e il turista, svolgendosi prevalentemente nei pressi di monumenti, musei, siti patrimoniali, spazi urbani, spazi naturali, portando la danza fuori dai luoghi convenzionali e andando incontro al pubblico”.

Quali le finalità e i soggetti in campo?

“La manifestazione, in collaborazione con Ambasciata Francese-Institut Français a Roma, s’impegna a sviluppare collegamenti artistici, storici, culturali e turistici tra Italia e Francia”.

Qualche esempio fra le attività proposte?

“Danza in Situ: La danza e il movimento per valorizzare il Patrimonio”.  È un progetto che percorre il nostro territorio attraverso la Danza e l’Arte, un percorso iniziato dal 2016 come una riflessione dopo gli eventi sismici che hanno colpito la regione. Una considerazione su come ripartire”.

Quali gli Enti coinvolti?

“Numerosi i Comuni e i siti interessati al progetto, con performance e spettacoli come a Spoleto, la Rocca Albornoz  Museo del Ducato, Teatro Romano, Museo Nazionale Archeologico, Palazzo Collicola, Galleria d'Arte Moderna e Museo Carandente, l’Abbazia di san Felice e Mauro e di Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Vallo di Nera, Campello sul Clitunno, Cascia, Norcia, Castelluccio di Norcia, Perugia, Gubbio e, nelle Marche, le Grotte di Frasassi”.

Quali le iniziative?

Danza, video, foto, testi, musica, conferenze, incontri. L'anteprima degli eventi si tiene a Spoleto per poi svilupparsi in alcuni comuni della Valnerina e in altri siti significativi del territorio, nei luoghi del Polo Museale dell’Umbria, in altre città della regione Umbria e d’Italia per poi raggiungere la Francia. Le iniziative saranno  annunciate con ulteriori dettagli in prossimità degli eventi”.

Il primo evento?

“Giovedì 23 Maggio, ore 16:30, Rocca Albornoziana Museo Ducale Spoleto, prima assoluta col film video-danza  “Rendez Vous une Danse pour la Terre”. Sempre a maggio, il 31, e domenica 1° Giugno:  Palazzo Leti Sansi,  “Rendez Vous une Danse pour la Terre” nell’ambito della rassegna “Eccellenze d’Italia”.

Potrebbe interessarti

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Occhio ai falsi amici della dieta: i cibi insospettabili che non fanno dimagrire

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

I più letti della settimana

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Terremoti, il sismologo Padre Martino in Cina: "Fratture di faglie conseguenti a trivellazioni e nucleare"

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento