Sabato, 13 Luglio 2024
Eventi

Musica, vestiti e giovani talenti sotto i riflettori: la sfilata delle meraviglie dell'Istituto di Design di Perugia

Promettenti giovani fashion designer e le loro creazioni in passerella alla Galleria Nazionale dell’Umbria

Due delle forme d’arte più creative come la moda e la musica si sono incontrate e l’unione ha dato vita ad uno sfavillante fashion show ‘Consertum - stagioni intessute’ in grado di deliziare sia la vista che l’udito. A regalare questo spettacolo, venerdì 22 giugno nella sala Podiani della Galleria nazionale dell’Umbria a Perugia, sono stati gli studenti del corso di studi in Fashion design dell’Istituto italiano design, le cui creazioni hanno sfilato accompagnate da un ospite di eccezione la pianista di fama internazionale Cristiana Pegoraro, regalando alla platea l’esecuzione superba delle affascinanti e senza tempo “Quattro stagioni” di Vivaldi eseguite al piano, alternandosi alla sfilata dei giovanissimi fashion designers. 

Non a caso si è voluto iniziare con la Primavera, moda e musica unite proprio a rappresentare questa rinascita nel fashion design umbro, un vero e proprio “sbocciare” di nuovi talenti.

Cinque designers, hanno proposto diversi outfits, , ispirandosi alla loro personale interpretazione delle quattro stagioni del celebre violinista veneziano infondendo le note nei tessuti e nei colori da loro utilizzati. Cinque diversi modi di interpretare la moda, nonostante la loro giovane età hanno dato prova di avere una personalità molto marcata e percettibile in ogni loro creazione.

Estremamente fuori dagli schemi la collezione della giovanissima designer Alessandra Perna, un nuovo modo di vedere le cose, una perfetta miscellanea di materiali di solito usati in occasioni prettamente diverse, un andare oltre il semplice significato dello scorrere del tempo, una moda femminile che cerca di cambiare gli standard classici con nuove forme e abbinamenti di nuovi colori.

Trasparenza, una donna eterea fuori dal tempo come quella ritratta nella primavera di Botticelli, la riscoperta di una magia di invisibile bellezza, un andare oltre il percettibile, uno squarciare il velo di Maya, un crescere di emozioni tutto perfettamente intrecciate nei tessuti nella collezione “Inside out” della designer Roberta Pezzotti.

Un caos calmo, outfits ricchi di una rivisitazione delle quattro stagioni in chiave postapocalittica, sensazioni di una profonda ribellione, colori forti mescolati ad una forte vena outsider tesa a dare la suo personale visione di stile, è questo ciò che traspare nella avanguardista collezione del designer Valerio Mercurii.

Si parte dal classico stile retrò con rivisitazione di nuovi tagli e nuove linee. Una nuova figura maschile raccontata nell’idea di Marco Rossi; un designer attento ai trend alerts della stagione estiva come le righe, ma coniugate alla sua personale visione. Mescolanza perfetta di tessuti naturali come il lino e la canapa, arte moderna e classica, muse ispiratici e protagoniste indiscusse di questa collezione.

Un design raffinato con chiara ispirazione all’alta moda francese, leggerezza e profonda attenzione ai minimi dettagli, una ricerca del bello ben riuscita in ogni singola creazione. Linee classiche, grazia e sensualità, una eccellente prova per Maria Rosaria Franco.

Grande plauso all’Istituto Italiano di Design che regalerà al mondo del fashion system dei promettenti talenti, a personale parere, pronti ad imporre la loro visione dello stile alle passerelle nazionali e perché no anche quelle internazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica, vestiti e giovani talenti sotto i riflettori: la sfilata delle meraviglie dell'Istituto di Design di Perugia
PerugiaToday è in caricamento