menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa di San Savino, oltre al buon cibo c'è di più: tanti quadri in esclusiva e buona musica

Non solo cibo, alla sagra “del Gambero”, che si tiene fino al 28 in quel di San Savino. Sebbene la festa mobiliti oltre 100 volontari (che riescono a preparare più di 10 mila pasti), lo sforzo da fare è quello di offrire molto di più del pur vasto repertorio gastronomico lacustre. “Ormai – dice il presidente della pro loco Maurizio Orsini – non basta solo il mangiare per attrarre gente. È necessario proporre eventi teatrali, musicali, artistici”.

In quest’ultima categoria rientra l’estemporanea di pittura, curata da Stefania Natalicchi, sul tema “I colori del Borgo”. Vasta la partecipazione, con artisti provenienti da tutta Italia (oltre che dalla nostra regione, da Piemonte, Lombardia, Emilia, Marche…). Eccellenti le opere, vagliate con perizia dalla giuria, composta dal pittore Ferruccio Ramadori (presidente), da Marco Raspati (pro loco), da Vanni Ruggeri (con delega alla cultura del Comune di Magione), Roberto Volpi (dirigente Istituto d’Arte “Bernardino di Betto) e Cinzia Rosini.

Premiati, nell’ordine, i dipinti di Franco Susta (Bastia), Bruno Nardi (Castel Fiorentino), Giuseppe Macela (Saronno), Laura Alunni (Perugia), Francesco Costanzo (Fiuggi). Premiazione avvenuta sotto lo scorcio della splendida torre del XIII secolo. Che ha visto la presenza della senatrice Nadia Ginetti e di tanti cittadini, persuasi estimatori delle opere in concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento