Eventi

Sagra musicale umbra al via, Calabro: "Il nostro segreto di longevità è la capacità di rinnovarci sempre"

La presidente della Fondazione Perugia Musica Classica soddisfatta: "Un evento davvero umbro"

Settantaquattro edizioni, una lunga tradizione quella della Sagra musicale umbra, che si rinnova. Si rinnova in tutti i sensi perché, spiega Anna Calabro, presidente della Fondazione Perugia Musica Classica, “ha proprio nella capacità di essere sempre originale la forza che ne assicura la longevità”.

Sagra Musicale Umbra, attesa per il concerto del 16 Settembre a Norcia e due  suggestive anteprime

Sarebbe più facile, individuato l'abito, continuare a indossarlo.

“Certo sarebbe più semplice, ma il nostro intento è altro. E' quello di offrire un festival vario, dinamico, curioso. Che guarda alle novità e che, anche rimanendo nel tradizionale, sappia offrire sempre un punto di vista originale su opere e artisti”.

E poi quest'anno...

“Quest'anno è veramente una Sagra musicale umbra, visto che coinvolge 7 comuni oltre Perugia: Assisi, Montefalco, Norcia, Panicale, San Gemini, Torgiano, Trevi. C'è spazio ai giovani, in particolare a quelli del Conservatorio, c'è spazio ad altre forme d'arte, come la danza e il canto, oppure il videomapping che caratterizzerà il concerto del 14 settembre in piazza IV Novembre e che proietterà sul sagrato del duomo di San Lorenzo dei 'mondi multimediali' che integreranno l'esibizione concertistica. Rinnovarsi è il segreto per durare nel tempo. E' uno sforzo, ma è necessario, cruciale”.

Tema di quest'anno, e anche la tematizzazione è una novità, è "...e tu, uomo? La musica dal profondo”

 “L'occasione per scoprire quanto il rapporto tra uomo e musica sia profondo, essenziale, per far capire il vero valore della musica. E in questo rapporto si aggiunge quello con l'ambiente, rappresentato dallo spettacolo che Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura hanno pensato proprio per la Sagra: a Norcia e a Perugia, il debutto del progetto Two for Tree and Orchestra, insieme all'Orchestra da Camera di Perugia. Nel caso di Norcia, l'esibizione sarà sotto un albero secolare. Nel secondo, si annuncia un concerto 'volante' nel chiostro del Rettorato. Di proposte ce ne sono molte, per un pubblico variegato. Ce l'abbiamo messa tutta, siamo fiduciosi”.

In attesa del concerto inaugurale del 13 settembre ad Asissi, si comincia con due anteprime, sabato 7 settembre al Teatro Clitunno di Trevi, con il violoncello di Giacomo Cardelli e il pianoforte di Margherita Santi, e domenica 8 settembre, all'Abbazia di San Nicolo? di San Gemini, con il Trio di Parma e il concerto Dal Danubio allo Shannon: tre secoli di popolaresco nella musica da camera. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sagra musicale umbra al via, Calabro: "Il nostro segreto di longevità è la capacità di rinnovarci sempre"

PerugiaToday è in caricamento