Eventi

L'Associazione “Russia in Umbria” ha proposto una serata di scambi culturali e di viva amicizia

“Russia in Umbria” è viva e vitale, tanto da organizzare eventi molto partecipati e di singolare appeal

“Russia in Umbria” è viva e vitale, tanto da organizzare eventi molto partecipati e di singolare appeal. Erano 140 le persone, venute non solo dall’Umbria, ma anche dalla Toscana, dalle Marche, dal Lazio, per condividere la serata russa della dinamica Associazione “Russia in Umbria”.

Tra gli invitati più attivi, Stefano Fasi, fotografo di vaglia e collezionista di macchine d’epoca: ha presentato, accompagnata da grande interesse, la sua macchina fotografica del 1854. Il profumiere Carlo Sargenti ha creato in diretta e distribuito per l’occasione il suo nuovo profumo “Acqua di Mosca” (foto). Per la letteratura, presenti il russo Serghey Romanov e l’italiano Marco Pareti coi loro splendidi libri, offerti e presentati al pubblico.

Il creatore Alessandro Ghezzi ha proposto la fantastica collezione d’oro, realizzata con un metodo particolare di sua invenzione. Leonardo Tacchi ha sponsorizzato la serata con una buonissima acqua, da lui fatta conoscere agli ospiti stranieri. Rossitza Bordjieva e Andrea Sabbiotti hanno cantato per i convenuti. Anche Vera Bugaeva ha proposto motivi nostalgici della sua terra. Lo chef Viktor ha cucinato pilaf, insalata russa e fantastici shaslyk. Insomma: una serata internazionale, all’insegna della cultura, della condivisione e dell’amicizia italo-russa. Grande riscontro per la presidente dell’Associazione Larisa Gavrilova e per le sue valide collaboratrici Emilia Umerbaeva, Tatiana Sergueeva, Larina Karpouchina, Gaia Gordeeva, oltre che per la vicepresidente Marina Sereda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Associazione “Russia in Umbria” ha proposto una serata di scambi culturali e di viva amicizia

PerugiaToday è in caricamento