menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricordare il poeta perugino Sandro Penna con iniziativa cultural-conviviale. Ci prova il “Cammino Garibaldi” alla Lungara

Ricordare il poeta perugino Sandro Penna con un’iniziativa cultural-conviviale. Ci prova il “Cammino Garibaldi” alla Lungara. Non solo cibo materiale, ma anche… poetico e spirituale. Un luogo d’incontro e di vivace scambio culturale. L’occasione è fornita da un incontro dal titolo “Sandro Penna e la poetica dei fanciulli”. Letture di Alba Lancioni, coniuge dell’amico Primo Tenca, storica abitante del Borgo d’Oro nonché lettrice appassionata. La “cena poetica” è a cura di Giovanna Albi.

L’appuntamento di stasera (giovedì 27) comincia alle 19:30 e prosegue con momenti di convivialità. Il motto del locale al civico 32 è, parafrasando l’Eroe dei due mondi: “Qui si fa la brace o… si muore”. Il cuoco del locale è Michele Radicchia, quel ragazzo preso a bottigliate dagli spacciatori attivi nelle vicine stradine a pettine che fiancheggiano corso Garibaldi.

Vivace socio e organizzatore di eventi è Alessio Stefanelli che, dopo esperienze artistico-culturali nel Regno Unito, è tornato nella sua Perugia. Un persuaso inno alla peruginità e al suo maggior poeta di sempre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento