Eventi

Parco Sant’Angelo, partito il crowdfunding per realizzare un sogno condiviso

Si sono messi insieme T.Urb.Azioni (azioni “col turbo”), Vivi il Borgo, Orti Sociali e tanti residenti del Borgo d’Oro per fare del parco uno spazio integrato come bene comune, ispirato a criteri di socialità, fruibilità, sostenibilità

Re Take (rigenerazione) del Parco Sant’Angelo, partito il crowdfunding per realizzare un sogno.

Si sono messi insieme T.Urb.Azioni (azioni “col turbo”), Vivi il Borgo, Orti Sociali e tanti residenti del Borgo d’Oro per fare del parco uno spazio integrato come bene comune, ispirato a criteri di socialità, fruibilità, sostenibilità.

Nelle intenzioni dei volenterosi promotori, dovrà diventare un’area di relax multifunzionale, con chiosco, percorso didattico, area bimbi, galleria a cielo aperto, area cani. Occorrono solo 10 mila euro, per il momento (vai al sito www.turbazioni.it).

Allora che si fa? Intanto, collegandosi alla Festa di San Michele, si organizza una cena sociale di finanziamento presso la Sala Milioccchi di corso Garibaldi, proprietà della Società di Mutuo Soccorso.

Si portano in tavola prodotti delle ortaiole del Gruppo Orti Urbani di San Matteo degli Armeni, dove oggi si inaugurerà il Gazebo degli Orti.

Prende in mano le redini della cucina la mitica Ida che, insieme a Franca e a Mara, ammannisce e distribuisce golosità a metri quasi zero: gli orti stanno poco sopra e le verdure sono… còlte e mangiate.

Durante la cena, saluti del presidente di Vivi il Borgo, lo storico medievista Franco Mezzanotte, della vicepresidente, la sociologa Martina Barro, e degli organizzatori della serata.

Mentre Micaela, ex “portiera del Borgo” va giù di brutto con la fisarmonica.

Una serata di vivace convivialità, ispirata ai valori di amicizia e matura socialità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Sant’Angelo, partito il crowdfunding per realizzare un sogno condiviso

PerugiaToday è in caricamento