menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quella nonna coraggio che sfrecciava in motorino. Una figura memorabile, ricca di umanità

Quella nonna coraggio che sfrecciava in motorino, scapigliata e irriverente, abbigliata con tacchi e gonna in pelle. Scompare la mitica ava dell’attrice e manager assisiate Debora Cattoni. Ce lo ricorda la stessa nipote in un post accorato e intriso di gratitudine. Per questa nonna- muratore, ortolana e cuciniera. Dice Debora: “Volevi sempre dire la tua. Quasi una simpatica sfida con tutti noi, perché volevi ‘insegnarci a campare’ come dicevi tu”. Una nonna sincera e rude fino all’offesa, ma senza acredine: “Quando ti venivano a trovare persone, tu avevi la faccia tosta di dire la verità con naturalezza e disinvoltura, eri anche capace di osservare ‘Ma quanto ti sei ingrassata!’ in spregio delle buone maniere e dell’ipocrisia”.

Consigli ispirati a buon senso e onesto vivere, quelli dispensati alla nipote: “Se devi uscì con un uomo per due crostini, lascia perdere: te li faccio io”. E aggiungeva: “Ciò che conta è che un uomo si prenda cura di te, come nonno Tito ha fatto con me”. “Dovevi sempre sistemare tutti – aggiunge Debora. A me hai dato tanti “nucchini” dicendomi ‘Perché vai in giro per il mondo in cerca di ciò che già abbiamo di bello qui, nella terra di Francesco?’. E forse avevi ragione”.

Nonna Eva, insomma, come prototipo di donna forte e volitiva, ma anche sensibile e affettuosa. Forse un po’ brusca, ma sincera fino all’osso. Ecco perché Debora Cattoni, manager sempre in giro per il mondo, ha deciso di condividerne il ricordo. Con noi amici di PerugiaToday.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento