menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nino Marziano (lettore), Leonardo Varasano, Michele Fioroni (autore), Alessia Cigliano, Sandro Allegrini, Gianluca Galli (editore Morlacchi), Giuseppe Fioroni (gallerista)

Nino Marziano (lettore), Leonardo Varasano, Michele Fioroni (autore), Alessia Cigliano, Sandro Allegrini, Gianluca Galli (editore Morlacchi), Giuseppe Fioroni (gallerista)

Presentato alla Galleria Artemisia il libro di Michele Fioroni “Ombre cinesi”, un thriller che farà scuola

Saluto della pittrice Alessia Cigliano, Sandro Allegrini relatore, l’attore Nino Marziano a leggere passi del volume

Presentato alla Galleria Artemisia il libro di Michele Fioroni “Ombre cinesi” (Morlacchi editore), un thriller che farà scuola. Saluto della pittrice Alessia Cigliano, organizzatrice della Prima selezione Città di Perugia per la partecipazione alla XIII Biennale di Roma e poi… il via alle danze.

Sandro Allegrini relatore, l’attore Nino Marziano a leggere passi di un volume di cui è in preparazione il sequel, per il quale si prevede un successo analogo a quello conseguito dal volume ora sugli scaffali.

“Un’opera – sostiene l’Inviato Cittadino – che non può mancare dalla libreria di ogni perugino, proprio per il valore di testimonianza identitaria che si protende verso il mondo e si propone all’attenzione del lettore internazionale”.

“Un libro a suo modo ‘profetico’ – aggiunge Allegrini – sia per l’attualità degli argomenti che affronta, sia per il portato tematico che incrocia rapporti interni e internazionali del più grande Paese del mondo”.

Nino Marziano ha facile gioco nel proporre da par suo brani che comprendono una descrizione puntuale e affettuosa della città d’Euliste, con una narrazione brillante, ma anche carica di sentimento: i paesaggi urbani, la storia locale, i santi e perfino… i golosi cornetti del Bar dell’Accademia, la crisi della Nuova Monteluce, lo splendore di San Francesco al Prato, l’Aba e le sue risorse di storia e di cultura.

Ma la vicenda ha più ampio respiro in quanto vede il protagonista, Richard Parnasi (alter ego dell’autore, come “testo-pretesto-ipertesto”), incontrare in un albergo romano Mr. Wang, dignitario del Partito Comunista cinese, con la proposta di intervenire per salvare l’equilibrio geopolitico ed economico del pianeta.

Un imprenditore delle biotecnologie (come non pensare al coronavirus?) mette in atto una pericolosa e spregiudicata azione di destabilizzazione? O sono altri a voler minare la compattezza del partito che, nel Paese dei Mandarini, controlla politica ed economia? Varie location internazionali fanno da cornice ad azioni varie e imprevedibili.

Questo e molto altro al centro dell’azione di un anonimo assessore di una piccola città italiana: un personaggio che, proprio per la sua apparente irrilevanza, potrà operare nei meandri di un mondo complesso e misterioso in cui si muovono, come pesci nell’acqua, ben più blasonati e smaliziati operatori dello spionaggio internazionale.

Michele Fioroni annuncia che sta lavorando al seguito di questa avventura, per intervalla reipublicae admistrandae: ossia nel poco tempo lasciato libero dal nuovo impegno politico-amministrativo in Regione. Quando? Di notte e con l’interessato ‘dissenso’ della governatrice Donatella Tesei che lo vorrebbe… tutto per sé.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento