Martedì, 18 Maggio 2021
Eventi

Si alza sipario sui 5 festival umbri: musica, big, balletti, grandi orchestre e la magia del jazz

Presentazione a Roma delle principali e storiche manifestazioni della nostra regione. Un minuto di silenzio per la morte di Carla Fendi: "E' stata una grande amica dell'Umbria"

Dal jazz ai grandi spettacoli, dalla passione per la musica classica alle opere visionarie di Bob Wilson al  mito di Medea di una splendida Abbagnato con il suo omaggio a Maria Callas agli artisti emergenti. Insieme fanno quasi oltre 250 anni, ed ognuno ha contribuito a tenere alta la bellezza dell’Umbria nel mondo. Stiamo parlando dei cinque festival che dal 30 giugno al 17 settembre animeranno di suoni, spettacoli, prime nazionali e big mondiali la nostra regione. Per presentare il quintetto vincente è stata scelta la cornice del Maxxi a Roma, il museo nazionale delle arti del XXI secolo, a cui hanno preso parte Il vice presidente della Regione Umbria Paparelli, ,l’assessore alla cultura Regione Umbria Fernanda Cecchini, e i direttori dei cinque festival: Eugenio Guarducci (Todi Festival); Renzo Arbore (Umbria Jazz), Anna Calabro (Sagra musicale Umbra); Giuliano Giubilei (Festival delle Nazioni) e Giorgio Ferrara (Festival Spoleto).

Si parte dunque con lo storico Festival dei Due Mondi di Spoleto, quest’anno giunto alla 60esima edizione e in programma dal 30 giugno al 16 luglio. Riconfermato per il biennio 2018-20 il direttore artistico Giorgio Ferrara, che da dieci anni guida la storica manifestazione conosciuta nel mondo, in grado di offrire un suggestivo sguardo multidisciplinare alle tante declinazione dell’arte. Musica, teatro, pittura, danza. Da oltre mezzo secolo continua a essere una vetrina importante ai grandi artisti e a quelli emergenti. Ferrara, prima di iniziare la presentazione ufficiale, ha chiesto un minuto di silenzio in nome del ricordo della celebre stilista Carla Fendi, “preziosa alleata del festival di Spoleto”. Anche l'assessore Cecchini ha voluto ricordare la figura della stilista: "Una grande amica anche dell'Umbria e una grande italiana". 

Da Spoleto a Perugia, perché dal 7 al 16 luglio l’evento principe dell’estate del capoluogo torna a far vivere di jazz la città. Umbria Jazz, arrivato a 44 anni dalla sua fondazione, continua ad attrarre visitatori da tutto il mondo.  A Città di Castello dal 29 agosto al 9 settembre Il Festival delle Nazioni, per i suoi primi cinquant’anni omaggerà la Germania con un ricco programma dedicato alla cultura musicale, politica, storica e culturale del paese. Dal 26 agosto al 3 settembre, sotto la direzione di Eugenio Guarducci torna la 30esima edizione di Todi Festival, mentre dal 7 al 17 settembre torna la Sagra Musicale Umbra.

Per l’occasione il Maxxi ha ospitato anche al presentazione del video della campagna di valorizzazione dei musei della regione “Scoprendo l’Umbria” (progetto ideato dalla Regione Umbria).

Servizio completo nel corso della giornata 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si alza sipario sui 5 festival umbri: musica, big, balletti, grandi orchestre e la magia del jazz

PerugiaToday è in caricamento