VISTO PER VOI Pienone al Post Mod per assistere al film di Elisabetta Sgarbi... opera tra fiction e realtà storica

Pienone al Post Mod per assistere al film di Elisabetta Sgarbi “I nomi del signor Sulcic”, scritto a quattro mani con Eugenio Lio. Folla delle grandi occasioni con l’amministrazione comunale quasi al completo. La Sgarbi ricorda che le persone da invitare le sono state segnalate dal fratello Vittorio che a Perugia conta su storiche relazioni di amicizia e di lavoro. Anche Elisabetta ha operato in Umbria, con filmati e ricerche: quella sul Trasimeno, sulla figura del filosofo torreggiano Teodorico Moretti Costanzi, su Valnerina ed altro… “ma sempre riservatamente e sotto traccia”, racconta.

Il film può contare su presenze attoriali notevoli e apparizioni di vaglia: si pensi a Claudio Magris o a Giorgio Pressburger, cui il film è dedicato, congiuntamente alle care figure dei genitori Giuseppe Sgarbi e (Cate)Rina Cavallini. Il plot è intrigante. L’autrice lo definisce una ricerca d’identità. O anche “un thriller della memoria” dotato di “suspence a passo dilatato”.

In effetti la lentezza di certe sequenze è costante. Il film procede sul binario di una fiction strettamente collegata a eventi storici, fra identità false per sfuggire a persecuzioni e vendette. Alla fine, Elisabetta spiega e declina, ma il pubblico è poco reattivo e non si lascia coinvolgere più di tanto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento