menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli "Etruschi del Fiume" incantano: il corteo in notturna è un successo

L'evento clou di "Velimna", quello che da sempre attrae il maggior numero di perugini e non solo, è stata la sfilata in costume per le vie di Ponte San Giovanni. Grande successo di pubblico e critica. Ma servono fondi certi per continuare...

Ennesimo successo per “Velimna”, la manifestazione che ogni anno va in scena a Ponte San Giovanni e ha come scopo quello di rievocare la storia, la cultura e le tradizioni del popolo etrusco.

Le due associazioni organizzatrici, Pro-Ponte e Pro-Ponte Etrusca Onlus, hanno messo in piedi anche per il 2014 un’importante serie di eventi che hanno coinvolto molti cittadini di Ponte San Giovanni e delle frazioni limitrofe. Ogni anno un tema diverso e per questa dodicesima edizione ne è stato scelto uno molto interessante, che attrae studiosi di culture antiche da tutto il mondo: la lingua e la scrittura degli Etruschi. 

Questa decisione ha favorito l’organizzazione di mostre e convegni incentrati sulla scoperta e lo studio di una materia – quella del linguaggio etrusco – per certi versi ancora poco conosciuta. Mostre ed esibizioni si sono succedute nelle varie giornate della manifestazione: discreto successo di pubblico sia nella prima serata con lo spettacolo di danza e lotta antica curato dall’associazione “Judo-gym” di Ponte San Giovanni, sia nella seconda in cui è andata in scena la rappresentazione teatrale “L’enigma delle iscrizioni sul Cippo”, curata da Walter Toppetti e dalla compagnia “Teatro di Colle”.

etruschi perugia-2

Ma l’evento clou di “Velimna”, quello che da sempre attrae il maggior numero di perugini e non solo, è la sfilata in costume per le vie di Ponte San Giovanni. Confermata la scelta della passata edizione di mandarlo in scena di sera, il corteo ha seguito il solito percorso: ha infatti attraversato tutta Via Manzoni e Via Quintina per dirigersi infine verso il Parco Bellini, nei pressi del CVA, dove tante persone si erano raccolte in attesa dell’arrivo del “serpentone”. 

Come ricordato, molti i volontari che anche quest’anno hanno deciso di accettare l’invito della Pro-Ponte di partecipare alla rievocazione: bambini, ragazzi e adulti si sono preparati per giorni in vista dell’evento di ieri sera. Tra di loro anche due “etruschi d’eccezione” quali Carla Casciari, Vicepresidente della Regione Umbria, e Maria Rosi, Consigliere regionale del Nuovo Centrodestra, entrambe molto attive nel sostenere le attività proposte dall’associazione ponteggiana. 

IL VIDEO: CORTEO IN NOTTURNA

VIDEO/2: CORTEO IN NOTTURNA

Il corteo, formato da ancelle, uomini a cavallo e portantini, oltre che ovviamente dalla famiglia dei Volumni, ha chiuso lo sfilata nella piazza del Parco Bellini, rievocando scene in cui i tipici segni della scrittura etrusca sono stati i protagonisti. 

Ieri la giornata conclusiva con ancora tante iniziative, quali la caccia al tesoro e i giochi e le simulazioni di vita etrusca per i più piccoli. “Velimna” ha poi chiuso in grande con l’ormai consueta cena etrusca sul Ponte Vecchio e l’augurio che anche per il 2015 si possano trovare i fondi e le risorse per proseguire con questa avventura così importante per Ponte San Giovanni e il resto della periferia perugina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento