menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’Università per Stranieri brilla musicalmente nella Notte Bianca della Lauda

L’Università per Stranieri brilla musicalmente nella Notte Bianca della Lauda. Non che la lauda c’entri qualcosa, ma c’entra certamente la Vetusta con le sue eccellenze musicali che videro partire la Sagra musicale proprio dalla storica Aula Magna di Palazzo Gallenga, sovrastata dall’affresco dottoriano.

Dove ieri, alle 19, tante persone hanno avuto il piacere di assistere al concerto “Da Mozart a Gershwin: viaggio nella storia della musica”. Evento organizzato dal maestro Alberto Bustos, colonna della formazione corale dell’Unistra. Sono stati guidati per mano dal pianista accompagnatore, il peruginissimo Andrea Burini (maestro di coro, organista della chiesa di S. Maria Assunta di Monteluce), e dalla soprano cinese-perugina Siqi Wang, matura studentessa del conservatorio musicale, intestato al peruginissimo compositore Francesco Morlacchi (che lì vicino era peraltro nato, nel demolito quartiere della Spina). In programma: Mozart, Schubert, la napoletana “Era de maggio”, la transoceanica “The man I
love”.

Il tutto condito con un atto di toccante omaggio alle vittime del terremoto, declinato attraverso le note del Requiem di Fauré. Noticella di campanilismo. La brochure riportava (s)correttamente il nome della piazza, così come la chiamano i perugini: Grimana, non Fortebraccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento