Eventi

Perugia celebra gli ottocento anni del Grifo alla Sala dei Notari. Tanti gli artisti presenti

Dal 1219 il Grifo sta sulle insegne cittadine, estrema sintesi di potenza e di autorità

Perugia celebra, attraverso l’arte, gli ottocento anni del Grifo con una manifestazione in Sala dei Notari. Tutto si lega a una mostra che si è dipanata, e tuttora è aperta, all’interno dell’ex book shop della Rocca Paolina (vi resterà fino al 26 maggio). Introduce l’editore Jean Luc Bertoni, che ha pubblicato il catalogo. Saluti istituzionali degli assessori Cristiana Casaioli e Diego Dramane Wagué.

Gli 800 anni della creatura che unisce i rapaci di cielo e terra (l’aquila e l’orgoglioso leone della savana) andavano celebrati degnamente. E invero ci saremmo aspettati un maggiore impegno dall’ufficialità del Comune.

Saluti di Carlo Giulietti, responsabile del museo del Perugia Calcio nella cui maglia è presente il simbolo cittadino con la sua icona e gli smaglianti colori bianco-rossi. “In una società massificante e spersonalizzata – dice Giulietti – il simbolo del Grifo è un’icona da trasmettere alle future generazioni”. Per concludere con un deciso “Forza, Grifo!”.

Il critico d’arte Andrea Baffoni declina le ragioni e i punti di forza di questa mostra a tema. E rammenta come sia stata opportuna la scelta di collocarla alla Paolina, onusta di storia e di appartenenza, anche se memoria vivente di periodi bui sotto il giogo papalino. “Ma – ha aggiunto Baffoni – la Paolina è anche capace di coniugare l’antico col moderno, si pensi alle scale mobili, segnando una linea di continuità. Per non parlare dell’ormai mitico incontro di Joseph Beuys con Alberto Burri e la presenza, al suo interno, del Grande Nero, opera del nostro artista umbro”.

Dal 1219 il Grifo sta sulle insegne cittadine, estrema sintesi di potenza e di autorità. Seguono letture poetiche di Simona Esposito e una breve relazione di Özgen Kolasin, autrice di una monografia sul Grifo.

Iniziativa targata Casa deli Artisti. Ecco di seguito i nomi di coloro che hanno conferito la propria opera: Laura Alunni, Sergio Angelella, Alessia Biscarini, Cristina Bigerna, Francesco Carretta, Stefania Chiaraluce, Teresa Chiaraluce, Marco Giacchetti, Adriana Gigliarelli, Fabrizio Fabbroni, Koffi M. Dossou, Silvana Lafolla, Marina Liberati, Carla Medici, Simon Mgogo, Paolo Mirmina, Lello Negozio, Giovanni Perna, Francesco Quintaliani, Monia Romanelli, Flavio Rossi, Mario Sciarra, Marina Seredà, Claudio Solfiti, Giusy Velloni, Riccardo Veschini.

Come si vede, uno stuolo di artisti, italiani e stranieri, che hanno proposto il proprio “Omaggio d’artista” al Grifo per i suoi 800 anni di adozione da parte della Vetusta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia celebra gli ottocento anni del Grifo alla Sala dei Notari. Tanti gli artisti presenti

PerugiaToday è in caricamento