rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Eventi

Perugia 1416, si parte: gli eventi, le mostre e le prelibatezze da gustare nel segno dei Rioni

L'evento prosegue fino a domenica 11 giugno: il programma

Apertura delle mostre e del mercato librario, omaggio al Perugino, presentazione del volume "La Battaglia di Sant’Egidio. 12 luglio 1416", santa messa in Cattedrale, concerto del Coro delle Cantarine con danze medievali e tamburini, apertura taverne, festa campestre e il via ai giochi: entra nel vivo il programma di Perugia1416, la rievocazione storica in corso nel centro storico perugino fino a domenica 11 giugno.

Intensa la giornata di venerdì 9 giugno che sarà aperta dalle 11 alle 12 con la mostra diffusa “Altera effigies, Perugia1416 dietro le quinte, scatti rubati”, che si snoderà tra la sala Santa Maria della Misericordia (situata in via Oberdan) e la Rocca Paolina. Alle ore 16 in piazza della Repubblica apertura del banco informazioni e gadget di Perugia1416. Ci saranno libri, stendardi, T-shirt, stampe, magneti e altri souvenir della manifestazione. In contemporanea è previsto l’omaggio al Perugino alla Galleria Nazionale dell’Umbria. Visita guidata alla mostra “Il meglio maestro d’Italia Perugino nel suo tempo” (esauriti in prenotazione i due gruppi organizzati).

Alle 16,30 si animeranno gli spazi della Rocca Paolina con l’inaugurazione, presso lo spazio espositivo del Cerp, di “Pagine di Medioevo”, un Mercato librario di volumi d’ispirazione storica e artistica tra Medioevo e Rinascimento, e su Perugia e Perugino. Quale ulteriore tratto distintivo, per tutta la durata del mercato librario, gli editori presenti saranno disponibili per esaminare proposte di aspiranti autori ed esprimere valutazioni in merito. Contestualmente si inaugureranno anche le mostre: “L’oro il ferro il sangue. Simbologia e colore della Cavalleria europea da Orlando a Braccio Fortebracci”, a cura di Franco Cardini; “Piccolo Medioevo”, a cura di UMP-Unione Modellisti Perugia e ”Dal quartiere alla città: materiali e giochi per conoscere i cinque Magnifici Rioni di Perugia”, a cura della Scuola d’Infanzia G. Santucci; inoltre sarà una piacevole attrazione il banco dei “Miniatori in miniatura” con Carla Mancini e i suoi “garzoni di bottega” e non mancheranno le bigotte in abito medievale in vendita per Unicef. In seno a Pagine di Medioevo, la prima delle presentazioni (alle ore 17), con il volume “La Battaglia di Sant’Egidio. 12 luglio 1416” di Maria Chiara Bisacci che ne parlerà con Marco Nicoletti. Intanto, nella Contrada dei Mestieri, in via Bonazzi, si andrà formando il mercato dimostrativo della tradizione artigiana umbra.

Come da tradizione, alle 18, la Santa Messa in Cattedrale, celebrata dall’Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve, Ivan Maffeis, cui seguirà la cerimonia di benedizione del Palio, degli stendardi dei Rioni e degli atleti. Subito dopo è in programma, in piazza IV Novembre, il concerto del Coro delle Cantarine e l’esibizione dei Tamburini di Porta Sole, seguiti dalle danze medievali con la Compagnia de Peroscia.

Spazio all’enogastronomia con l’apertura delle taverne, in programma dalle ore 19,30 mentre alle 21 si terrà la Festa campestre al giardino del Complesso Monumentale di San Matteo degli Armeni (via Monteripido, fuori le mura). Intermezzi teatrali, tamburi e musica, danze e degustazioni (offerte da Promocamera e Lungarotti e realizzate da Università dei Sapori) . Durante la festa si terrà la prima gara: il tiro con l’arco storico. Ogni Rione parteciperà con 3 arcieri che si sfideranno in notturna. Proprio dal risultato della prima gara prenderà il via il lancio dei caratteristici bandi di sfida tra i Rioni.

Tante le attrazioni previste in questi tre giorni per vedere una Perugia speciale, a partire da una visita alla Rocca Paolina. La suggestiva città medievale inglobata nella fortezza papale del XVI secolo, parzialmente abbattuta dai cittadini subito dopo l’annessione di Perugia al Regno d’Italia nel 1860. Al suo interno c’è Perugia Folgora (sala del Caminetto), il video immersivo nel cuore della Rocca, affascinante viaggio tra la storia, leggenda e fantasy guidati dal grifo di Perugia. Proiezione in loop con accesso gratuito. E poi ancora, alle ore 11, un’edizione speciale, guidata da Franco Ivan Nucciarelli, di “Civitas Perusina - porte aperte a palazzo: storia, arte e istituzioni a palazzo dei Priori”, una visione unitaria e coerente dei luoghi della storia, dell’arte e dell’antico potere civico di Perugia. Visita ai Nobili Collegi della Mercanzia e del Cambio e alle sale comunali di Palazzo dei Priori (subito esaurito anche questo in prenotazione). Per chi viene da fuori, il programma suggerisce di salire alla Torre degli Sciri o degli Scalzi, torre medievale del XIII secolo per godere di un panorama a 360° su Perugia (via dei Priori): venerdì 16-19; sabato: 10-13 e 15-19; domenica: 10-13. E un salto in piazza dell’Università, all’imbrunire, per godere del videomapping sul Perugino, un itinerario virtuale delle  sue principali opere, sia le esistenti in Umbria, disseminate sul territorio, sia le emigrate all’estero a seguito di dispersioni, in particolare in Francia con le requisizioni napoleoniche. Accesso gratuito dalle ore 21,30 alla mezzanotte.

Sarà, infine, la conferenza tenuta dal professor Franco Ivan Nucciarelli, prevista per oggi (giovedì 8) alle ore 17 presso la sala della Vaccara di palazzo dei Priori, ad aprire ufficialmente l’ottava edizione di Perugia1416 ad aprire ufficialmente l’ottava edizione di Perugia1416 con lo stimolo ad approfondire il contesto storico artistico del primo ‘400. L’incontro, dal titolo “1424-1523: l’arte a Perugia nei 99 anni dalla morte di Braccio alla morte del Perugino e del Signorelli”, sarà incentrato sulle profonde innovazioni nella produzione artistica, soprattutto in pittura, ma anche in architettura e scultura che si susseguono in questo lasso di tempo. Nell’anno del cinquecentenario della morte dei due grandi artisti, tra mostre, incontri e luoghi da visitare, un tributo anche da Perugia1416.

Nei giorni di Perugia1416 le taverne dei Rioni saranno dislocate così: Porta San Pietro, Tempo Bono, via del Cortone 45, dall’8 all’11 giugno dalle 19,30 alle 23,00 (tel 335 1200921); Porta Eburnea, Giardini Carducci dal 7 all’11 giugno, dalle 19,30 alle 23,00 (tel 349 4972121); Porta Santa Susanna, via dei Priori 96, dal 7 al 10 giugno 11,00-15,00 e 18,00-22;30, domenica 18-22.30 (tel 075 5723029); Porta Sant’Angelo, via dei Pellari 16, nei giorni 8 e 11 giugno dalle 19.30 alle 23 (tel 328 4610029).

Alla Pizzeria Marchigiana di via dei Priori si potranno gustare le Pizze dei Rioni, mentre in via Bonazzi gli arvoltoli e le mele fritte del Twins bar. Menù medievali al Ristorante Ferrari e in altri del centro storico. Da Mastro Cianuri, in piazza Matteotti, anche quest’anno gelati creati ad hoc per la manifestazione con 5 gusti, ognuno che rappresenta uno dei Magnifici Rioni. La tradizionale vetrina della Pasticceria Sandri, come omaggio a Perugia1416, sta affascinando curiosi e fotografi con le cinque Porte dei cinque Magnifici Rioni di zucchero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia 1416, si parte: gli eventi, le mostre e le prelibatezze da gustare nel segno dei Rioni

PerugiaToday è in caricamento