menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parterre de rois al Brufani per la presentazione del libro fotografico di Adriano Scognamillo

C’era la Perugia che conta, quella che non conta ma confida di contare... e tanti altri

Parterre de rois al Brufani per assistere alla presentazione del bel libro fotografico di Adriano Scognamillo “Perugia Familiarmente”.C’era la Perugia che conta, quella che non conta ma confida di contare, diversi appassionati di fotografia e, naturalmente, alcuni dei personaggi eminenti la cui effige compare nel libro (“Fatemi vedere come sono venuto” è la battuta di chi si è già rivisto tante volte, ma fa finta di stupirsi). Un  lavoro – quello di Adriano – che si è dipanato per ben sei anni e che lo vede per la terza volta impegnato in un libro che porta ritratti della varia umanità della Vetusta.

“Foto tecnicamente perfette”, osserva Carlo Massarini, personaggio che si muove con disinvoltura nel mondo dell’arte e della comunicazione. Lui stesso è fotografo di musicisti e ricorda che vide lavorare Adriano a un concerto di Santana e fu subito… stima.

Il libro ha in prima le mani, in quarta i piedi e sono ben 600 i personaggi ritratti all’interno: abitanti perugini e non, famiglie che contano, esponenti di associazioni culturali, del mondo degli affari, della nobiltà e della borghesia, colta e meno colta. Ma anche qualche artigiano, suore, vigili del fuoco.

Dedicatario del libro l’indimenticabile amico Luciano Moretti (Ah, Luciano, quel libro restato nel cassetto). “Ogni città – osserva Massarini – dovrebbe, per statuto, provvedere a redigere un libro di questo genere. Dove non compaiono tanto i luoghi, ma le persone”. Tanti volti sorridenti, per ottimismo o per posa. Ma l’editore osserva, accortamente, che questo “è frutto dell’ironia tutta perugina che pervade il libro”. Quasi a dire a Scognamillo: “Tu mi ritrai? Io mi ritraggo!”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento