menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palazzo Gallenga apre le porte ai giovani talenti con un grande concerto "romantico"

L’Agimus perugina, sezione oggi intestata a Valentino Bucchi, è alla sua 58.ma stagione concertistica nella città del Grifo, a conferma di un sodalizio di provato vigore col nostro ambiente culturale

Grande concerto ispirato al romanticismo, quello tenuto in Aula Magna della Stranieri per la Rassegna Giovani Concertisti. L’Agimus perugina, sezione oggi intestata a Valentino Bucchi, è alla sua 58.ma stagione concertistica nella città del Grifo, a conferma di un sodalizio di provato vigore col nostro ambiente culturale.

A Palazzo Gallenga si è  proposto il quartetto vocale-strumentale del Conservatorio Morlacchi. Sulla scena i soprano A.Droppovà e M. Kubistelova, col clarinetto di F. Cioffi e accompagnamento pianistico di M. Licastro. Il programma prevedeva Lieder Tedeschi di Spohr, Canti per soprano e pianoforte di Dvoràk, un trio di Schubert e duetti da Mendelssohn.

Inoltre, per la parte solo strumentale, brani da Gualdi, Gershwin e Piazzolla. Un pubblico coinvolto e appassionato ha scandito i passaggi del concerto con vasti consensi. Piena soddisfazione del Maestro Salvatore Silivestro, docente di conservatorio, che dell’Agimus è anche presidente nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento