Eventi

LIBRI Uscito da Einaudi ‘Léon’, il quarto libro della scrittrice perugina Sara Allegrini

Laura, una ragazza quindicenne, sofferente in quanto figlia di genitori divorziati, si trasferisce dai nonni per una breve vacanza....

Uscito da Einaudi ‘Léon’, il quarto libro della scrittrice perugina Sara Allegrini. Sara ha inanellato una serie di successi editoriali. Dopo “La ragazza in bottiglia” e “Nina sul davanzale”, entrato nella selezione vincitrice del Bancarellino, è venuto il riscontro internazionale de “La rete” (Mondadori), tradotto in molte lingue e vistosi assegnare il premio Orbil dei librai, come miglior libro di narrativa italiana per giovani del 2019. Inserito nella Collezione “I Grandi”, è poi stato incluso nella prestigiosa serie degli Oscar Bestsellers Mondadori (2021), edizione in brossura.

Ora è fresco di stampa “Léon”, un volume in legatura rigida e sovracoperta patinata a colori, cucito a filo di refe e con capitelli in cotone: una vera chicca per i bibliofili che considerano il libro anche come oggetto di pregio. La copertina è impreziosita da un disegno pop in quadricromia dell’artista Alessandro Baronciani. La collana Einaudi Ragazzi fa presupporre un target adolescenziale e giovanile. Ma è certo che le storie di questa inesauribile autrice coniugano sensibilità e valori di carattere intergenerazionale. La vicenda, che si dipana in ventidue capitoli per oltre 160 pagine, propone una storia ai confini fra realismo e fantasia.

Laura, una ragazza quindicenne, sofferente in quanto figlia di genitori divorziati, si trasferisce dai nonni per una breve vacanza. Durante una delle sue passeggiate, si imbatte in un personaggio spaventoso che vive nel fitto del bosco. Considerato un mostro, viso leonino e comportamento sfuggente, Léon cela in realtà un animo sensibile che si disvela in una serie di incontri tali da trasformare l’iniziale paura di Laura in tenerezza.

Una storia di amore adolescenziale che racconta il lato nascosto delle persone e porta a considerare la ricchezza della differenza, dimostrando la vacuità di un giudizio fondato sul preconcetto. A riprova di come sia mostruoso il fantasma del pregiudizio nel cuore e nella mente di chi ha paura del diverso. Una storia che chiama il lettore a giudicare con onestà le circostanze e a vedere le persone come titolari del diritto alla vita. Nella piena condivisione dell’avventura esistenziale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LIBRI Uscito da Einaudi ‘Léon’, il quarto libro della scrittrice perugina Sara Allegrini

PerugiaToday è in caricamento