"Nella terra del niente", l'esperienza dell'avvocato Nicodemo Gentile dedicata agli scomparsi e alle loro famiglie

Presentato a Palazzo Cesaroni il libro scritto legale del Foro di Perugia tra fatti di cronaca e vissuto professionale

Quando una famiglia vive l'incubo della scomparsa nel nulla di un congiunto, l'avvocato può rappresentare una vera e propria ancora di salvezza. "Nella terra di niente" il legale si può rilevare fondamentale per orientarsi, per incanalare il dolore provato. Nicodemo Gentile, avvocato del Foro di Perugia (tra i processi che lo hanno fatto conoscere al grande pubblico, quello per l'omicidio di Meredith Kercher come difensore di Rudy Guede, e quello per la morte di Sara Scazzi) e scrittore, dedica proprio agli scomparsi e alle loro famiglie il suo secondo libro dal titolo, appunto, "Nella terra di niente, storie di scomparse, storie di famiglie"  dove vengono narrate note vicende umane e processuali, intervallate da riflessioni personali e dal vissuto dell'autore, grazie all'esperienza maturata e al contatto diretto con i familiari delle persone scomparse. Il libro è stato presentato a palazzo Cesaroni nel corso di un incontro a cui sono intervenuti il presidente dell'Assemblea legislativa, Donatella Porzi, il vicesindaco di Corciano, Lorenzo Pierotti, l'assessore alla coesione sociale del Comune di Corciano, Elisabetta Ceccarelli e il presidente dell'associazione L'Abbraccio, Moreno Conti, a moderare la presentazione il giornalista Lorenzo Lotito.  

Il volume fa entrare il lettore nel fenomeno studiato per comprenderlo e analizzarlo al meglio. Sono 229.687 le persone scomparse dal 1974 al 2018 e ne sono state ritrovate 171.974 e 57.713 sono ancora da rintracciare. In questo dato sono presenti anche tantissimi stranieri che fuggono dai centri di accoglienza.

La scomparsa di una persona è un dramma e lo è per lo scomparso, chiaramente, ma lo è anche per i suoi cari in una misura probabilmente poco comprensibile ai più, perché non è come un lutto. È una condizione, un sentimento, un tormento che non finisce.  Questo aspetto "emotivo"  si comprende  leggendo il libro  che non è un trattato tecnico su leggi e sentenze ma un’esplorazione degli episodi di scomparsa e delle vicende che accompagnano le famiglie coinvolte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 3 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento