menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palazzo Della Penna apre le porte ai perugini rimasti in città con un'offerta gratuita di musica e spettacolo

Sul palco Les Triplettes e le Uodaloda Femmes per un affascinante viaggio attraverso le musiche di Ellington, Kramer, Berlin, Barroso

Palazzo Della Penna: offerta gratuita di musica e spettacolo per i perugini rimasti in città. E non sono pochi: a giudicare dalle presenze veramente rilevanti in quel cortile. Ieri, un doppio spettacolo che ha rotto la monotonia di una domenica inutilmente rovente e uggiosa.

L’Agimus, nel quadro di “Destate la notte”, ha proposto un revival delle canzoni degli anni Trenta, Quaranta e Cinquanta, al di qua e al di là dell’oceano.

Sul palco Les Triplettes, una “tripletta” composta dalla singer Maria Fiorelli, dalla voce e chitarra di Lorenzo Baldinelli, dal musicista Samuele Martinelli, polistrumentista altotiberino di livello internazionale (chitarra accompagnamento e solista, parti di basso, interventi all’ukulele, voce corista). Un affascinante viaggio attraverso le musiche di Ellington, Kramer, Berlin, Barroso…

Un gusto retrò accuratamente ricostruito, ma anche arrangiamenti originali e improvvisazioni d’autore.

La seconda parte dello spettacolo – in un cortile imprevedibilmente ventilato – col gruppo Uodaloda Femmes: ossia, il trio di prima cui si sono aggiunti Lucia Fiorni, Agnese Fiorini, Maria Fiorelli, Angela Ventura.

Ancora proposte d’antan con arrangiamenti originali delle stesse, che giocavano a fare il verso al Trio Lescano, al Quartetto Cetra, ai vari gruppi di Sisters statunitensi. Col valore aggiunto di parole cambiate, coretti arguti, recitazione e movenze spiritose. Come si addice a un gruppo di giovani donne che si esibiscono divertendosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento