Per gli amanti della musica classica un concerto da non perdere: il quartetto Jerusalem nella basilica di San Pietro

Venerdì 16 febbraio 2018 un atteso ritorno agli Amici della Musica di Perugia  con il concerto del Quartetto Jerusalem, molto amato dal pubblico perugino per le sue esecuzioni esaltanti e freschissime e tra i più richiesti ed applauditi nelle sale da concerto internazionale. Il Quartetto Jerusalem presenterà tre capolavori di musica da camera con il Quartetto n. 11 in fa minore op. 95 «Serioso» e il Quartetto n. 16 in fa maggiore op. 135 di Beethoven e il Quartetto n. 1 op. 7 di Bartók.

Il concerto si terrà venerdì 16 febbraio 2018 alle ore 20:30 nella Basilica di San Pietro di Perugia. Il programma della serata sarà dunque inquadrato da due splendide pagine di Ludwig van Beethoven, il Quartetto n. 11 in fa minore op. 95 detto «Serioso» e l’estremo Quartetto n. 16 in fa maggiore op. 135. Al centro, ascolteremo il Primo Quartetto op. 7 di Béla Bartók, lavoro affascinante e in parte autobiografico in cui il compositore si avvia verso un nuovo linguaggio come fusione armonica e ritmica tra musica d’arte e musica popolare. Con la fondazione del Quartetto Jerusalem nella stagione 1993/1994 ed il debutto nel 1996, i quattro musicisti israeliani hanno intrapreso un viaggio di crescita e maturazione che li ha portati ad eseguire un vasto repertorio e a ottenere una impressionante profondità di espressione: un viaggio che è tutt'oggi ancora motivato dalla stessa energia e curiosità con cui l'ensemble ha iniziato.

Il Quartetto Jerusalem porta avanti le tradizioni dei quartetti d'archi in modo unico, avendo trovato il suo cuore espressivo in un suono caldo, pieno, umano e nel bilanciamento tra toni alti e bassi, ottenendo la possibilità di raffinare sia le interpretazioni del repertorio classico sia delle opere di epoche più recenti e, in entrambi i casi, con l’ambizione di arrivare alla perfezione del suono. Le collaborazioni con artisti del calibro di András Schiff, Elisabeth Leonskaja, Alexander Melnikov, Tabea Zimmermann, Nobuko Imai, Steven Isserlis, Gary Hoffman, Sharon Kam e Martin Fröst dimostrano chiaramente come ogni artista ospite diventi parte integrante dell'inseparabile ensemble. Il Quartetto Jerusalem è ospite regolare e affezionato delle sale da concerto più prestigiose al mondo. Il Quartetto registra in esclusiva per Harmonia Mundi.

Gli album con i Quartetti di Haydn e "La Morte e la Fanciulla" di Schubert sono stati premiati con riconoscimenti prestigiosi quali il Diapason d'or, il BBC Music Magazine Award e un ECHO Klassik. Nel gennaio 2014 è stato inciso l'acclamatissimo album con i Quartetti d'archi di Janácek e Smetana. Nel 2015 è stato pubblicato un CD con l’op. 18 di Beethoven.

Per informazioni: Fondazione Perugia Musica Classica Onlus, Piazza del Circo 6 – 06121 Perugia,

Tel. 075 572 22 71 www.perugiamusicaclassica.com

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
PerugiaToday è in caricamento