menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Museo Archeologico, nuova esposizione per il tempietto di San Faustino: Archeoclub mecenate...

Quando l’Archeoclub finanzia il restauro (in memoria di Adriana Viscardi) e arricchisce il patrimonio del Manu. Ne ha parlato la direttrice Luana Cenciaioli, ieri pomeriggio alle ore 17, nel salone Umbri ed Etruschi del Museo archeologico nazionale dell’Umbria. Il restitutor antiquitatis Adamo Scaleggi ha invece illustrato le fasi e le modalità del restauro del sarcofago strigilato, in marmo (seconda metà del II sec. d.C.), esposto in libera vista nel chiostro dell’ex complesso domenicano.

La seconda buona notizia riguarda il nuovo allestimento e montaggio (opera di Silvia Bonamore e Franco Fortini) del frontone del tempietto di San Faustino, ospitato al museo. La nuova presentazione ne consente una fruizione adeguata e rispettosa. Ricordiamo che a San Faustino, nei pressi di via Settevalli, fu rinvenuto (nel 1962) materiale pertinente a un tempio, riferibile all’età ellenistica. Vennero reperite terrecotte architettoniche (unaì di esse in foto), insieme a oggetti metallici e monete di età imperiale. La decorazione riflette elementi dionisiaci. In particolare, attesta un culto delle acque ispirato a Dioniso.

È da notare che il complesso di San Faustino rientra nella tipologia di piccoli santuari, come quelli localizzati presso il Tiro a segno e a Monteluce, distribuiti ai margini della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento