rotate-mobile
Eventi

Il Museo Archeologico nazionale si apre alla contemporaneità con uno spettacolo di danza a ingresso libero

Il Museo Archeologico nazionale di San Domenico si apre alla contemporaneità. Senza rompere con la tradizione che vede la danza ampiamente riprodotta in scene vascolari o sulle pareti delle tombe

Il Museo Archeologico nazionale di San Domenico si apre alla contemporaneità. Senza rompere con la tradizione che vede la danza ampiamente riprodotta in scene vascolari o sulle pareti delle tombe. In occasione delle festività natalizie, il 21 dicembre alle 20, al Manu si potrà assistere   a  una serata di danza, ad ingresso libero, nella sala degli Umbri e degli Etruschi. Uno spettacolo internazionale che vede esibirsi artisti perugini, olandesi e statunitensi.

A proporsi Amina Amici, affermata danzatrice perugina, che si esibirà in “Luci di carni”, l’olandese Billy Mullaney e l’americano Niels Weijer che presenteranno un nuovo lavoro intitolato “Magic show”.

Il tutto si contestualizza  nell’àmbito di “Home”, Centro creazione coreografica, prima residenza artistica dedicata in Umbria alla danza. Ideato, gestito e diretto dall’associazione culturale Dance Gallery di Perugia, e selezionato dall’avviso pubblico per un progetto di residenza individuale di artisti nei territori, per il triennio 2018-20, promosso da Regione Umbria e dal Ministero per i beni e le attività culturali.

La direttrice Luana Cenciaioli rileva come il Manu sia un eccellente contenitore “per la città e della città, in cui, grazie al concorso delle più diverse espressioni artistiche, si favorisce la conoscenza di un patrimonio territoriale di straordinaria importanza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Museo Archeologico nazionale si apre alla contemporaneità con uno spettacolo di danza a ingresso libero

PerugiaToday è in caricamento