Venerdì, 19 Luglio 2024
Mostre Assisi

Il Museo della Memoria di Assisi in esposizione a New York

Pave the Way Foundation, organizzazione americana che promuove il dialogo e rimuove gli ostacoli tra le religioni, ha richiesto l'intero percorso espositivo del museo di Assisi in varie location cittadine, dal 3 al 9 Aprile prossimi

Il Pave the Way Foundation, organizzazione americana che promuove il dialogo e rimuove gli ostacoli tra le religioni, ha programmato per il periodo tra il 3 e il 9 aprile, di riprodurre ed esporre in diverse location della città di New York, l'intero percorso espositivo del Museo della Memoria di Assisi, allestito all’interno del Vescovado-Santuario della Spogliazione di Assisi.

“Abbiamo trovato in Gary Krupp, fondatore e presidente di questa fondazione – spiega la responsabile del Museo, Marina Rosati – una persona davvero sensibile alla storia straordinaria di Assisi di cui aveva già sentito parlare. Questa iniziativa arriva in un periodo che non avremmo mai pensato di vedere e vivere: la Guerra in Ucraina, la morte, la disperazione di tanti profughi ci porta indietro agli anni bui della Shoah. Ed è perciò che questa testimonianza assume un valore ancora più importante. Grazie al responsabile delle Relazioni internazionali della diocesi, monsignor Anthony Figueiredo la storia del salvataggio dei 300 ebrei arrivati nella città serafica tra il 1943 e il 1944 è stata presentata nel dettaglio alla Pave the Way Foundation che già nel 2020 aveva collaborato con la Santa Sede e le Nazioni Unite all’organizzazione del Giorno della Memoria all’Onu. Il presidente Krupp ha creduto subito in questo progetto di memoria storica, educazione al bene e formazione civica. Per noi è una grande occasione per far conoscere una straordinaria pagina di storia italiana che ci è perpetrata in una città significativa ed unica come Assisi”.

Il Museo tutto in italiano e inglese, verrà allestito alla Sinagoga di New Rochelle il 5 aprile e poi il giorno successivo sarà trasferito all’Università di Saint John dove potranno visitarlo anche gli studenti delle scuole di secondo grado. “In entrambe le occasioni – spiega Rosati – saranno organizzati due convegni per approfondire i contenuti del Museo, le vicende umane e l’importanza valoriale e storica dello stesso”.

“Questa iniziativa – spiega il vescovo di Assisi, monsignor Domenico Sorrentino - non vuole solo ricordare una grande pagina di luce che ha brillato in un periodo buio della storia, ma anche dire al mondo che il bene può e deve vincere sul male, come è accaduto in Assisi quando tutti gli ebrei sono stati nascosti e salvati. San Francesco d'Assisi si spogliò per essere un fratello universale. Sulle sue orme, diamo il benvenuto all’iniziativa del presidente Gary Krupp e di tutto il Consiglio e li ringraziamo perché ci aiutano così a spianare il cammino per testimoniare la fraternità e la pace”. 

E' possibile seguire i vari momenti dell'esposizione iscrivendosi con l'invio di una email a: assisievent@desalesmedia.org.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Museo della Memoria di Assisi in esposizione a New York
PerugiaToday è in caricamento