rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Mostre Gubbio

Federico da Montefeltro a Gubbio: la mostra in tre sedi che piace a visitatori e critici è aperta fino al 2 Ottobre

Dopo due mesi di apertura si contano oltre 10.000 visitatori: un successo al di là delle aspettative

A due mesi dall’apertura al pubblico, continua a riscuotere successo la mostra su “Federico da Montefeltro e Gubbio. Lì è tucto el core nostro et tucta l’anima nostra”, dedica ai 600 anni dalla nascita del duca Federico da Montefeltro, nell’ambito delle celebrazioni indette dal Comitato Nazionale. La mostra, ospitata a Palazzo Ducale, Palazzo dei Consoli e Museo Diocesano, richiama ogni giorno l’interesse di critica e pubblico, con presenze sia singole che di gruppi, italiani e stranieri. L’esposizione, curata da Francesco Paolo Di Teodoro con Lucia Bertolini, Patrizia Castelli, Fulvio Cervini, è visitabile tutti i giorni fino al 2 ottobre con orario continuato (ore 10-19) e biglietto unico per le tre sedi.

Aperture straordinarie, visite guidate, laboratori didattici per i più piccoli e il programma di conversazioni tematiche con degustazioni “Un aperitivo con Federico” arricchiscono l’offerta della mostra, che si presenta come l’evento culturale di punta della stagione estiva di Gubbio e tra i principali della regione Umbria. Oltre 260 opere, tra dipinti, libri, monete, armi, armature, strumenti musicali e astronomici, permettono di scoprire e approfondire questo illustre personaggio della storia italiana, che tanto lustro diede alla città di Gubbio, dove scelse di edificare il suo secondo Palazzo Ducale.

Chi è Federico da Montefeltro

Grande condottiero e capitano di ventura, Federico da Montefeltro amava le arti, la musica, la letteratura, le scienze matematiche e astronomiche. Nel percorso espositivo i visitatori hanno l’occasione di ammirare una ricca e variegata raccolta di opere concesse in prestito da prestigiose istituzioni italiane e straniere nonché da collezionisti privati. A Palazzo Ducale sono raccontate le vicende costruttive del palazzo, la vita di corte e le arti a Gubbio nel periodo feltresco. Palazzo dei Consoli presenta una prima sezione dedicata al fare, guardare e pensare la guerra all’epoca di Federico da Montefeltro e un’altra alla cultura umanistica del duca. Al Museo Diocesano l’esposizione è dedicata alle scienze matematiche, astronomiche e astrologiche, particolarmente care alla corte e al duca.
In particolare dalla Biblioteca Apostolica Vaticana, che conserva l’intera biblioteca di Federico e dei suoi successori, giungono eccezionalmente quindici splendidi manoscritti (tra essi solo due facsimili), distribuiti fra le tre sedi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federico da Montefeltro a Gubbio: la mostra in tre sedi che piace a visitatori e critici è aperta fino al 2 Ottobre

PerugiaToday è in caricamento