menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Terra, arte e tradizioni”, ecco la mostra capace di lasciare con il fiato sospeso

Direttore artistico, della mostra è il Maestro Massimo Bigioni, presidente dell’associazione Aion Arte cultura, che in questa mostra veste anche i panni dell’artista-pittore

Cinquanta artisti, provenienti da varie Nazioni, stanno allietando con le loro opere pittoriche e scultoree, il “Borgo più Buono d’Italia”. Fino al 2 agosto sarà possibile visitare gratuitamente la mostra di arte contemporanea “Terra, arte e tradizioni”, ed entrare in universo artistico fatto di colori e sensazioni.

Come gli antichi pittori che usavano i colori all’interno delle Chiese, per creare un’atmosfera soprannaturale, divina per elevare la meditazione e lo spirito dei fedeli, così gli artisti partecipanti, attraverso le loro opere pittoriche e scultoree contemporanee contribuiscono a portare lustro e bellezza cromatica al piccolo borgo umbro.

Direttore artistico, della mostra è il Maestro Massimo Bigioni, presidente dell’associazione Aion Arte cultura, che in questa mostra veste anche i panni dell’artista-pittore. “I suoi chiaroscuri – ha dichiarato il sindaco Marisa Angelini - ricordano il Caravaggio ed eccolo qua in mostra, il ritratto di un uomo della nostra terra, Renato Cicchetti, il re del farro di Monteleone. Bigioni è il mio pittore preferito.

Intenso, drammatico, forte, cupo, diretto, in lui c'è una pittura cruda e viva, per questo sono onorata di ospitare il Maestro Bigioni nel complesso monumentale di San Francesco”. Hanno collaborato alla mostra Stefania Montori ed il critico d’arte Prof. Emidio Di Carlo . La mostra resterà aperta con il seguente orario: 10-12 e 15-18.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento