menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La critica Viviana Tessitore col pittore Stefano Chiacchella e la titolare del negozio Falconeri, Eleonora

La critica Viviana Tessitore col pittore Stefano Chiacchella e la titolare del negozio Falconeri, Eleonora

Prosegue il successo della mostra diffusa dell’Andy Warhol perugino Stefano Chiacchella

“Iperpop, evento d’arte diffusa” ha disseminato opere di vaglia per le vetrine dell’acropoli

Prosegue il successo della mostra diffusa dell’Andy Warhol perugino: Stefano Chiacchella. Molto più pop della pop star statunitense. Se andassimo a misurare la qualità del pittore castiglionese, perugino d’adozione, che eccelle in un figurativo di lusso su temi di carattere musicale e identitario, ne scopriremmo delle belle.

Già perché il genio di Marylin, dei fagioli Campbell e della Coca Cola, lavorava per multipli, con tecniche di carattere seriale, mentre Chiacchella immagina e realizza opere che più individuali non si può.

Sta di fatto che il suo “Iperpop, evento d’arte diffusa” ha disseminato opere di vaglia per le vetrine dell’acropoli. E i fortunati titolari di quegli esercizi hanno visto entrare parecchi curiosi, non solo per acquistare le varietà merceologiche proposte, ma anche per ammirare da vicino quei capolavori d’arte figurativa.

Sabato scorso, da Falconeri, in corso Vannucci, la nota critica d’arte Erminia Viviana Tessitore ha illustrato alcune opere a un pubblico molto interessato. Un indubbio successo sigillato da un brindisi offerto dalla titolare Eleonora. Altri incontri e altrettanti brindisi con l’arte di Stefano Chiacchella si annunciano per le prossime settimane. Restano infatti attive le mostre presso Bistrot, Grispo ed Oasi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento