La storia del punk italiano alla Cantinetta: Massimo Zamboni in concerto

Il fondatore di Cccp e Csi è atteso sabato 23 marzo alla Cantinetta di Rotecastello

Si scrive Massimo Zamboni, si legge Cccp e poi Csi. Con Giovanni Lindo Ferretti, più di trent’anni fa, diedero vita, voce e musica al più importante gruppo punk italiano: “Una parte importantissima, fulminante della mia vita” racconta lo stesso Zamboni. Nasce chitarrista, cantautore ma anche scrittore.

Sabato 23 marzo l’artista emiliano arriverà in Umbria, per un nuovo affascinante evento firmato “La Cantinetta”. Nell’atmosfera magica e intima di Rotecastello, alle porte di San Venanzo, Zamboni si lascerà ascoltare e guiderà il pubblico in un reading letterario-musicale. Ad affiancarlo, Gabriele Busti che introdurrà i racconti del fondatore dei Cccp, guidando le sue riflessioni fino a sviscerare le composizioni musicali. Filo conduttore di questo incontro, sarà il nuovo libro di Massimo Zamboni, "Nessuna voce dentro. Un’estate a Berlino Ovest", il racconto autobiografico e palpitante dell’incontro che cambiò la vita di due ragazzi. E la storia della musica italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento