menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massimo Arzilli, in mostra alla vetrina della BCC di Piazza Grande, dialoga col magico numero tre

Massimo Arzilli, in mostra alla vetrina della BCC di piazza Grande, dialoga col magico numero tre. È stato il primo a utilizzare quello spazio come Galleria d’arte. A lui, peraltro, il merito di aver effigiato il fondatore, il cui ritratto scultoreo è in mostra nell’atrio della banca. Poi altri artisti sono venuti, ma Arzilli resta il princeps.

Oggi Arzilli propone una speciale interlocuzione, imperniata su un trittico di immagini, posizionate sul classico totem da mago della cartotecnica: una sapienza maturata in anni di assiduo tirocinio al Poligrafico Buitoni. A riprova di come, artisticamente, si possa ottenere molto con poco. “Omne trinum est perfectus”, recita il brocardo che unifica le tre sculture. Manufatti in laterizio soprastanti un parallelepipedo di travertino, adagiato su un cilindro di cartone.

Il sottotitolo arguto suona “L’A(R)terizio Massimo” in cui s’intersecano il concetto di “laterizio” e quello di “arte”, nonché il nome proprio dell’artista: Maximus, sia detto non senza un pizzico di civetteria. Nomi intrisi d’ironia anche quelli dei tre manufatti in terracotta: “Tra cielo e terra”, "Tra serio e faceto", "Tra me e voi". Titoli nei quali, a fare da catenaccio, c’è la costante della preposizione “TRA”, intrinsecamente marcata dal desiderio dialogico. E il dialogo (con le persone e con la città) funziona, se è vero che la gente si ferma davanti a quella vetrina che riflette i simboli identitari della Vetusta.

La forma umana, in veste sacerdotale, è affiancata da due aguzzi edifici: templi incrociati fra classico e modernità, quasi una citazione di piazza del Bacio. A dimostrazione di come sacro e profano siano legati da radicale connessione. E di come l’arte sia eterna, nel variare delle epoche e della sensibilità. Resta unica la matrice archetipica e antropocentrica.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento