Bellum perusinum e dintorni, una conferenza al Manu spiega tutto sulla monetazione per finanziarlo

Proseguono le conversazioni del ciclo "Il mestiere dell'archeologo", ideato e organizzato dalla direttrice Luana Cenciaioli

Bellum perusinum e dintorni. Una conferenza al Manu spiega tutto sulla monetazione per finanziarlo. Proseguono le conversazioni del ciclo "Il mestiere dell'archeologo", ideato e organizzato dalla direttrice Luana Cenciaioli.

Giovedì 31 gennaio, alle ore 17, nella sala Umbri ed Etruschi del Museo archeologico nazionale dell'Umbria (piazza Giordano Bruno, 10, Perugia), l'archeologo Samuele Ranucci (del Segretariato regionale del Mibac per l'Umbria), parlerà su “Moneta e tesaurizzazione in tempo di guerra. Il caso del Bellum Perusinum”.

La conferenza esporrà i risultati della recente attività di ricerca sui rinvenimenti monetali legati, per finalità e periodo cronologico, al Bellum Perusinum. Com’è noto, Perugia fu teatro della guerra civile che vide su fronti opposti gli eserciti fedeli a Marco Antonio e le legioni di Ottaviano Augusto e dei suoi generali Agrippa e Salvidieno. Nell’inverno tra il 41 e il 40 a.C., Lucio Antonio, fratello minore di Marco Antonio, fu assediato a Perusia e il tentativo di soccorrerlo fu respinto costringendo le legioni degli altri generali antoniani ad attestarsi a Fulginiae (Foligno) fino alla presa della città.

In quel periodo, senza temere l’inflazione, furono coniate monete per finanziare le operazioni belliche. Piccoli tesoretti o singole monete (disperse e soldo di militari) documentano quella terribile lotta fratricida in cui Perugia subì un devastante incendio e molti suoi notabili vennero passati per le armi, decapitando letteralmente un’intera classe dirigente.

Solo successivamente, Augusto si sarebbe ipocritamente atteggiato a restitutor. Numerose le leggende che attribuiscono a Cestio Macedonio la responsabilità di un incendio che deturpò e sbruciacchiò anche le pietre dell’Arco Etrusco, come ha inconfutabilmente dimostrato Luana Cenciaioli in occasione del recente restauro, finanziato da re del cachemire: il mai troppo lodato Brunello Cucinelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento