rotate-mobile
Eventi

Settimana magionese, la comunità ricorda Ennio Cricco, egregio traduttore dei classici in perugino

Settimana magionese 41.ma edizione, XL Palio del Giogo. La comunità ricorda Ennio Cricco, egregio traduttore dei classici in perugino. Dante e Machiavelli, Boccaccio ed Esopo, Fioretti di Francesco, biografie di Perugino e Pinturicchio,

Onore/onere spettante a Sandro Allegrini, che alla sua opera ha dedicato ben otto libri, e a Gian Franco Zampetti, che lo ha celebrato con le affabulazioni dell’Inferno dantesco in piazza Podiani. Con la concessione della cittadinanza onoraria di Magione e riconoscimento del Baiocco perugino nel 1988.

Sono in tanti, a Villa Serena, a ricordare il magionese-bolzanino che ha scelto di cantare il suo paese nella lingua arcaica del primo Novecento. Decidendo di conferire le proprie ceneri nella terra natia. Nel giorno del 3 agosto 2019, venendo a ricongiungersi con l’amata moglie Rossana.

Una cerimonia intrisa di gioiosa mestizia, con letture, ricordi, senso di appartenenza.

La vicenda umana e artistica di Ennio Cricco è stata ricordata alla presenza del sindaco Giacomo Chiodini, della giovane presidente della Pro Loco Alessandra Grilli, del suo storico predecessore Luigi Bufoli.

Le pubblicazioni dell’Officina del dialetto hanno incluso Cricco nelle edizioni dal 2007 al 2011. Con la pubblicazione dell’Opera omnia “Scritti”, uscita nel 2008 da Morlacchi, per la curatela di Sandro Allegrini.

Poi il Dante e il Michelangelo nella collana “I grandi classici in perugino”, creata e diretta da Allegrini.

Una carrellata fra edizioni e ciddì allegati, fra novità e inediti.

Il tutto accompagnato dai ricordi di Zampetti, che di Ennio fu sodale. Con letture tratte dai suoi bozzetti. Fra memoria e rimpianti, poesia e radicamento forte alla terra dei padri.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana magionese, la comunità ricorda Ennio Cricco, egregio traduttore dei classici in perugino

PerugiaToday è in caricamento