Lo scrittore Luigi Ballerini, ospite alla Sala dei Notari, incontra 250 studenti, giovani e appassionati lettori

Sono quasi 250 gli studenti (del Comprensivo 9 di San Martino in Campo, dei licei scientifici Alessi e Galilei, del Capitini) convenuti nella massima sala istituzionale per ascoltare uno scrittore parlare di libri, di storie, di vita

Luigi Ballerini, ospite alla Sala dei Notari, incontra i giovani lettori. Sono quasi 250 gli studenti (del Comprensivo 9 di San Martino in Campo, dei licei scientifici Alessi e Galilei, del Capitini) convenuti nella massima sala istituzionale per ascoltare uno scrittore parlare di libri, di storie, di vita.

Ballerini è medico e psicoanalista, con la passione della scrittura. Ha scritto molti libri: target elettivo i ragazzi, ma sono opere interessanti per tutti. Ha ottenuto riconoscimenti come il Premio Andersen e il Premio Bancarellino. I suoi romanzi vengono letti ovunque, grazie alle traduzioni in tantissime lingue straniere.

Ai giovani, lo scrittore spezino-milanese racconta il suo percorso di autore: a partire dagli scontri col suo insegnante “che non la pensava come lui” e che lo correggeva per “quello” che scriveva, non per “come” lo raccontava. “Ma si è trattato di un conflitto sano, che mi ha insegnato ad argomentare”, sottolinea. Poi parla dell’importanza dei professori e di quando, bullizzato alle medie, non osò raccontare le proprie umiliazioni ai genitori, ma all’insegnante di Lettere sì.

Quindi l’avventura dello scrivere e l’incontro col terribile Palazzoli, severissimo editor della Mondadori, che gli disse: “Non la pubblicherò mai… finché non impara a scrivere”, ma in realtà lo incoraggiò.

Quindi le domande, tante e intelligenti, dei ragazzi che hanno letto “Ogni attimo è nostro”, la storia di relazioni, amicizie, viaggi post maturità. Lo dimostrano gli interventi puntuali e i riferimenti ad aspetti specifici del libro. Come quello della pioggia nel romanzo, fitta come quella della trasferta perugina.

I giovani hanno anche preparato un video legato alla vicenda del libro: un grande omaggio per l’autore. L’evento si colloca nel quadro del brand “Liberliberatutti”, ossia il libro/la lettura ci rende più liberi. Che è poi il titolo di un blog al quale possono iscriversi quanti abbiano fatto la tessera per minori (libera e gratuita) delle biblioteche comunali di Perugia.

Una volta iscritti al blog (per entrare e registrarsi: liberliberatutti.comune.perugia.it/registrati) e ottenuta l’approvazione dello staff, si possono esprimere commenti su recensioni, consigli, punti di vista e di interpretazione dei libri in discussione. Un’iniziativa bella e meritevole, attivata dal Comune della Vetusta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 17 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento