menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Love Film Festival, spazio alla commedia che si tinge di giallo: amore, tradimenti e misteri

Il Perugia Love Film Festival presenta una commedia di Santi Parlagreco, scrittore siciliano di nascita, perugino d’adozione

Il Perugia Love Film Festival presenta una commedia di Santi Parlagreco, scrittore siciliano di nascita, perugino d’adozione. Santi, ingegnere prestato alla letteratura, si è fatto le ossa scrivendo ben sette gialli d’investigazione in cui mette in scena l’ispettore Mario Serafino che indaga in varie location della Vetusta, partendo dal suo “ufficio” dentro il Bar Morlacchi, proprio nell’acropoli della Grifagna.

Questo il plot  della commedia in due atti dal titolo “Inopportuni”. L’amore può essere anche mistero e tradimento. Così accade a una coppia irlandese in crisi: lui, Kevin, guardiano del faro; lei, Michelle, donna inquieta che trova conforto alla solitudine tra le braccia di un bellimbusto italiano di nome Diego. Tutto ciò accade alla Baia del Diavolo, in una fiction di fantasmi e giganti, in cui poi si terrà una misteriosa caccia al tesoro.

Tra folclore e spunti brillanti, tra antico e moderno, si dipana la storia seguendo – dice il simpatico Emanuele Regi, brillante presentatore ed esegeta – alcune direttrici come: la tempesta e l’alone spettrale del temporale (che riunisce gli 8 personaggi in cerca di amore), il faro (di cui Kevin è guardiano) come punto ossimorico di luce e di oscurità.

Parlagreco a domanda risponde che il “giallo” gli consente di programmare gli snodi della vicenda. Lo spazio scenico polivalente è una prefigurazione della messa in scena. La sua Irlanda è intrisa di leggenda e di mistero, di alcool, di musica e di ballo. A Diana Corvi il compito di rilevare l’evoluzione dell’autore dal giallo investigativo alla sceneggiatura drammaturgica. La consigliera Emanuela Mori parla di piacevolezza della lettura e di aderenza alla realtà (la coppia che scoppia), sebbene trasportata in altro contesto geografico e antropologico. Restiamo in attesa della messa in scena di “Inopportuni”, magari dalla compagnia di giovani dello Stabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento