rotate-mobile
Eventi

“Sconosciuti illustri ed eroi dimenticati”, sugli scaffali il libro di Elio Clero Bertoldi

Storico giornalista in veste di “giornalista-storico”. Un libro per innamorarsi della storia, da proporre ai ragazzi delle scuole

Sugli scaffali il libro di Elio Clero Bertoldi, storico giornalista in veste di “giornalista-storico”. Un libro per innamorarsi della storia, da proporre ai ragazzi delle scuole. Si chiama “Sconosciuti illustri ed eroi dimenticati”, proponendosi, fin dal titolo, come un ossimoro con passione “risarcitoria”. “Ho sempre amato la storia – premette Elio – e in questa occasione ho voluto presentare personaggi apparentemente minori, ma importanti, perché coinvolti in fatti meno conosciuti che sono stati in grado di condizionare eventi di assoluta rilevanza”. “Ma – aggiunge – non intendo propormi come storico blasonato. Tanto che ho scelto di omettere bibliografia e indice dei nomi, così come una nota esplicativa iniziale. Non volevo, infatti, gabellarmi da accademico. Si tratta di una pubblicazione divulgativa, che potrà interessare quanti hanno a cuore soprattutto la storia locale”.

Condivide l’impostazione l’assessore alla cultura del Comune di Perugia, che storico è… di professione. E nota come il libro racconti personaggi meritevoli, sui quali è colpevolmente caduta la scure dell’oblio che tutto appanna e cancella.

Le fonti? Dice Elio Clero: “Varie, comprese quelle letterarie: da padre Dante a Machiavelli, ma anche il canonico Crispolti o il Bonazzi”. Insomma: tutto quanto fa testimonianza, diretta o riferita.

Il libro contiene spigolature, curiosità, perfino informazioni sconosciute agli stessi storici. “Compresa – dice Mario Tosti, presidente dell’Isuc – la circostanza dell’obesità di fra’ Giovanni da Pian di Carpine che, con la sua “Historia Mongalorum”, anticipò “il Milione” di Marco Polo, esplorando il lontano e mitizzato oriente”.

Una storia, volutamente raccontata “a medaglioni”, ossia incentrata intorno a singoli personaggi, che vengono però adeguatamente contestualizzati. Bertoldi propone una carrellata di storia medievale che si dipana fino ai primi del Seicento (aspettiamo, naturalmente, il prosieguo!), ossia quel periodo tumultuoso di guerre e devastazioni che arriva fino alla Pace di Lodi. Nel libro c’è, ovviamente, tanta storia tuderte (patria di Elio), ma anche perugina, orvietana, umbra e nazionale. Un libro che si può leggere in modalità non sequenziale, ma scegliendo, in prima battuta, i personaggi che più interessano (come ha fatto il sottoscritto).

“Un titolo certamente “provocatorio”, dice Varasano, con personaggi dimenticati (come Lodovico da Tolosa), dallo stile elegante e seducente”. Rileva infatti che il volume è utile per la conoscenza della storia locale e nazionale, della temperie medievale, e perfino della toponomastica, spesso bizzarra o inadeguata.

Mario Tosti si sofferma su alcuni dei numerosi personaggi, che nella seconda edizione assommano a sessanta. Rilevando capacità di scrittura e originalità d’impostazione. Una narrazione scorrevole, accattivante. Come dimostra la storia personale di un autore, capace di passare con disinvoltura dalla cronaca giudiziaria, al giornalismo sportivo, dall’affabulazione verbale al resoconto scritto, puntuale ed efficace. Lode all’editore Santi Parlagreco per la decisione di assecondare la pubblicazione di questa perla che non può mancare dallo scaffale di chi ama la lettura. E la storia in special modo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sconosciuti illustri ed eroi dimenticati”, sugli scaffali il libro di Elio Clero Bertoldi

PerugiaToday è in caricamento