menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La nuova stagione Jazz Club 2020-2021 con artistic prologue. Dono dei ritratti su ceramica di Pagnotta e Laurenzi

“Procediamo con ottimismo responsabile”, dice il presidente. Il fatto positivo – ribadito dai massimi responsabili – consiste nel raggiungimento di un agognato obiettivo: finalmente il Jazz Club, Umbria Jazz e le Clinics orbitano ormai in un’unica galassia

Presentazione della stagione Jazz Club 2020-2021 con artistic prologue. Il prologo – dalle intenzioni benauguranti – consiste nel dono dei ritratti su ceramica di Pagnotta e Laurenzi. Merito dell’artista perugino Paolo Ballerani e del donatore Leonardo Belardi. Il direttore artistico e il presidente di UJ si compiacciono del modo in cui sono stati effigiati. E accettano con entusiasmo (foto). Si passa poi a declinare il profilo della stagione. Che intanto comincia… poi si vedrà. Dicono all’unisono Pagnotta e Laurenzi, ormai rassegnati, causa covid, a una navigazione a vista.

Certo che i posti in Sala Raffaello al Brufani sono pochini: 47 (niente abbonamenti!) e prenotabili da oggi solo per via telematica. Stefano Lazzeri opera col metro in mano per garantire il rispetto delle norme sul distanziamento… e ci vorrà sempre la mascherina: piccolo sacrificio per sentire dal vero i mostri sacri del jazz mondiale. E gli altri? Se lo vedranno in streaming a pagamento, l’unico modo oggi possibile.

“Procediamo con ottimismo responsabile”, dice il presidente. Il fatto positivo – ribadito dai massimi responsabili – consiste nel raggiungimento di un agognato obiettivo: finalmente il Jazz Club, Umbria Jazz e le Clinics orbitano ormai in un’unica galassia. Il ruolo del Comune? I soliti 20 mila euro, corrispondenti ai 40 milioni della vecchia valuta. Dice Varasano: “Questa edizione nasce sotto due capisaldi: volontà e sicurezza”. Impossibile dargli torto. Tra le novità: niente apericena dei Gaggi (sempre eccellente), ma un light dinner a 15 euro. Chi vuole mangiare alla carta al ristorante Collins avrà lo sconto del 20%. Ecco il programma che prevede la presenza di alcune star americane.

Il 2 ottobre Emmet Cohen, il 9 una celebrazione di Charlie Parker, nel centenario, con Cafiso. Il 23 ottobre un omaggio a Morricone col Rosario Giuliani Quartet. Il 6 novembre due pianoforti con Rita Marcotulli e Dado Moroni (forse nel Salone, causa ingombro degli strumenti). Il 20 novembre il Maria Pia De Vito Quartet presenta la novità “Dreamers”. Il 4 dicembre c’è Chiara Pancaldi e il Darryl Hill Quartet. Il 5 febbraio il Christian Sands trio. E poi? Molte incertezze. Ma la musica non finisce qui. Incrociando le dita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento