La nuova stagione Jazz Club 2020-2021 con artistic prologue. Dono dei ritratti su ceramica di Pagnotta e Laurenzi

“Procediamo con ottimismo responsabile”, dice il presidente. Il fatto positivo – ribadito dai massimi responsabili – consiste nel raggiungimento di un agognato obiettivo: finalmente il Jazz Club, Umbria Jazz e le Clinics orbitano ormai in un’unica galassia

Presentazione della stagione Jazz Club 2020-2021 con artistic prologue. Il prologo – dalle intenzioni benauguranti – consiste nel dono dei ritratti su ceramica di Pagnotta e Laurenzi. Merito dell’artista perugino Paolo Ballerani e del donatore Leonardo Belardi. Il direttore artistico e il presidente di UJ si compiacciono del modo in cui sono stati effigiati. E accettano con entusiasmo (foto). Si passa poi a declinare il profilo della stagione. Che intanto comincia… poi si vedrà. Dicono all’unisono Pagnotta e Laurenzi, ormai rassegnati, causa covid, a una navigazione a vista.

Certo che i posti in Sala Raffaello al Brufani sono pochini: 47 (niente abbonamenti!) e prenotabili da oggi solo per via telematica. Stefano Lazzeri opera col metro in mano per garantire il rispetto delle norme sul distanziamento… e ci vorrà sempre la mascherina: piccolo sacrificio per sentire dal vero i mostri sacri del jazz mondiale. E gli altri? Se lo vedranno in streaming a pagamento, l’unico modo oggi possibile.

“Procediamo con ottimismo responsabile”, dice il presidente. Il fatto positivo – ribadito dai massimi responsabili – consiste nel raggiungimento di un agognato obiettivo: finalmente il Jazz Club, Umbria Jazz e le Clinics orbitano ormai in un’unica galassia. Il ruolo del Comune? I soliti 20 mila euro, corrispondenti ai 40 milioni della vecchia valuta. Dice Varasano: “Questa edizione nasce sotto due capisaldi: volontà e sicurezza”. Impossibile dargli torto. Tra le novità: niente apericena dei Gaggi (sempre eccellente), ma un light dinner a 15 euro. Chi vuole mangiare alla carta al ristorante Collins avrà lo sconto del 20%. Ecco il programma che prevede la presenza di alcune star americane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 2 ottobre Emmet Cohen, il 9 una celebrazione di Charlie Parker, nel centenario, con Cafiso. Il 23 ottobre un omaggio a Morricone col Rosario Giuliani Quartet. Il 6 novembre due pianoforti con Rita Marcotulli e Dado Moroni (forse nel Salone, causa ingombro degli strumenti). Il 20 novembre il Maria Pia De Vito Quartet presenta la novità “Dreamers”. Il 4 dicembre c’è Chiara Pancaldi e il Darryl Hill Quartet. Il 5 febbraio il Christian Sands trio. E poi? Molte incertezze. Ma la musica non finisce qui. Incrociando le dita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Flash | Ordinanza regionale della Tesei: alternanza lezioni a distanza e da casa per studenti delle Superiori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento