Palazzo Gallenga, concerto del mezzosoprano ceco Edita Randovà, già studentessa alla Stranieri

La cantante confessa: “Sono molto emozionata di tornare in questo luogo dove, tanti anni fa, sono stata studentessa”

L’Agimus perugina e quella folignate propongono, a Palazzo Gallenga, un duo d’eccezione. Si tratta di un concerto tenuto dal mezzosoprano Edita Randovà, accompagnata al pianoforte da Stanislav Bogunia.

La cantante confessa: “Sono molto emozionata di tornare in questo luogo dove, tanti anni fa, sono stata studentessa”. In effetti, il suo italiano è buono. Come brillante risulta il percorso artistico che l’ha vista esibirsi con successo in Europa come in America, fino in Cina.

La generosa praghese offre un programma che predilige il concittadino Antonìn Dvořák e le sue Biblical Songs. Ma anche – dello stesso autore – una selezione dalle Gypsy songs, di grande impatto. Il pianista accompagnatore (anche didatta e direttore di coro e d’orchestra) propone in assolo sia il conterraneo Dvořák che il brillante Debussy di “Arabesque” e di “Minstrels”.

La soprano si esibisce in tre canzoni di Ruggero Leoncavallo e chiude con Manuel de Falla delle Canciones populares españolas. Un bel pomeriggio che conferma la validità artistica della XLV Stagione concertistica all’Università per Stranieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento